Comune di Ferrara

lunedì, 27 settembre 2021.

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Torna la 'La Giostra del Monaco', eventi, attrazioni, spettacoli e ristorazione alla 17.a festa medievale della contrada San Giacomo

RIEVOCAZIONE STORICA - Dal 26 agosto al 5 settembre tutti i giorni dalle 18.30 e le domeniche dal mattino in viale IV Novembre

Torna la 'La Giostra del Monaco', eventi, attrazioni, spettacoli e ristorazione alla 17.a festa medievale della contrada San Giacomo

24-08-2021 / Giorno per giorno

Tutte le suggestive atmosfere medievali torneranno, per il 17° anno consecutivo, a far tappa nella nostra città dal 26 agosto al 5 settembre. Al Baluardo di Santa Maria di viale IV Novembre  prenderà vita infatti la "Giostra del Monaco-nelle terre di Castel Tedaldo", festa di rievocazione medievale promossa dalla Contrada di San Giacomo in collaborazione con il Consorzio Terre e Castelli Estensi e con il patrocinio dell'Amministrazione comunale di Ferrara.

A disposizione dei visitatori - nei luoghi dove sorgeva intorno all'anno 1000 il Castel Tedaldo, primo castello ferrarese - sarà allestito un grande campo militare, con tende medievali popolate da abili Capitani d'Arme, militi e scudieri, ma anche maniscalchi, fabbri e falegnami, mercanti e artigiani. Sono poi previsti aree giochi dedicate ai bambini, spazi per avvicinarsi in tutta sicurezza ai cavalli e provare a cavalcarli e punti dove apprezzare l'arte culinaria estense. Per tutta la durata della festa non mancheranno momenti culturali, musiche, danze, rappresentazioni teatrali, giochi e canti con trovatori e giullari, rievocazioni di imprese militari, bandiere, focoleria. L'attività si svolgerà tutti i giorni dalle 18.30 e le domeniche dal mattino. L'inaugurazione è programmata venerdì 27 agosto alle 21.15.

La manifestazione è stata illustrata in mattinata (martedì 24 agosto 2021) nella residenza municipale di Ferrara. Alla conferenza stampa erano presenti il vice sindaco e assessore al Palio del Comune di Ferrara Nicola Lodi, il presidente dell'Ente Palio di Ferrara Nicola Borsetti, il presidente della Contrada San Giacomo Gabriele Mariotti, il presidente del C.O. Giostra del Monaco Giannantonio Braghiroli, Paolo Cattani e Ilaria Zeri curatori della direzione artistica della manifestazione e Sergio Mazzini presidente Avis comunale Ferrara.

 "La Giostra del Monaco è per tutti i ferraresi un'iniziativa che ogni anno porta una bella ventata di festa, di cultura e di palio - ha affermato l'assessore Nicola Lodi -. Ma non chiamiamola sagra perchè l'appuntamento è davvero un mix di eventi storici tradotti in uno spettacolo unico e originale e all'interno di una location suggestiva. A questa rievocazione, che deve moltissimo all'impegno e alla passione storica di Giannantonio Braghiroli e al lavoro di tanti affezionati volontari della Contrada di San Giacomo, la nostra Amministrazione tiene tantissimo. Anche se è purtroppo mancata ancora una volta la festa di maggio, la Giostra del Monaco è la conferma che nei contradaioli e nei ferraresi è sempre viva la voglia di portare avanti il mondo del palio, per ritrovare la sua cultura, la sua energia e la sua socialità. Perchè abbia i contorni di una vera festa - ha poi aggiunto l'assessore - l'appuntamento al Baluardo di Santa Maria che prenderà il via nei prossimi giorni dovrà essere vissuto da tutti noi con grande responsabilità e nel pieno rispetto delle norme anticovid".

(Comunicazione a cura degli organizzatori)
La XVII° edizione della Giostra del Monaco-la Giostra di Ferrara, la Festa della Rievocazione Estense promossa dalla Contrada di San Giacomo, in programma dal 26 agosto al 5 settembre sarà, come tradizione ospitata dal Baluardo di Santa Maria e dalle lizze di viale IV Novembre, là dove sorgeva intorno all'anno 1000 il Castel Tedaldo, primo castello ferrarese, e si svolgerà in ossequio a tutti i protocolli emanati sia in ambito locale che nazionale (Dpcm Green Pass) ed afferenti allo svolgimento in sicurezza delle Sagre, Feste e Fiere e attività sportive ludiche.

Saranno a disposizione dei visitatori, tutti i giorni dalle 18.30 e le domeniche dal mattino, un grande campo militare, con tende Medievali, popolate da abili Capitani d'Arme, militi e scudieri, ma anche maniscalchi, fabbri e falegnami, aree giochi dedicate ai bambini, spazi per avvicinarsi in tutta sicurezza ai cavalli e provare a cavalcarli, mercanti ed artigiani e l'immancabile arte culinaria Estense. Per tutta la durata della Festa, tanti eventi in un programma intenso e accattivante ricco di cultura, musiche, danze, rappresentazioni teatrali, giochi e canti con trovatori e giullari, rievocazioni di imprese militari, bandiere, focoleria e le tante specialità culinarie ferraresi, i cappellacci e le paste ripiene, i salumi ed i formaggi, le misticanze, le carni ed il bastone del Monaco, il tipico pane ritorto ed i pinzini con gli insaccati, i dolci della tradizione ed i vini delle sabbie e delle nebbie. Tanti gli spazi dedicati alle riscoperte, la Contea dei giochi, con laboratori, cantastorie, antichi giochi, tiro con l'arco per bambini, danza, magici giullari e focolieri, esibizioni di scherma antica, tornei di arco e balestra, sfide cavalleresche a cavallo e battagliole accompagneranno i visitatori calandoli nel magico clima dell'evo di mezzo fino alla rievocazione della battaglia di Cassano d'Adda, dove AZZO VII, sconfiggendo Ezzelino da Romano, divenne il primo Estense Signore di Ferrara.

I Cavalieri dell'Aquila Bianca si sfideranno, in armatura con la lancia e con la mazza, nella classica Giostra del Monaco, che deve la sua denominazione all'eterno nemico della casa d'Este: il ghibellino Ezzelino da Romano detto il "Monaco" da quando, in tarda età, si ritirò a vita conventuale. Undici intense giornate, riconosciute dalla Regione Emilia-Romagna tra gli eventi storici della Regione, per conoscere e rivivere il Medioevo Ferrarese attraverso le atmosfere, i colori, i costumi, i sapori e le gesta del passato quando agosto diventa settembre, sul Baluardo di Santa Maria alla Fortezza in Viale IV tre scudi in gesso di diversa grandezza, posti a circa tre metri d´altezza su una speciale "forca", recanti l´effige dell´Aquila nera simbolo di Ezzelino, il Monaco, al termine della Giostra, il Cavaliere che avrà guadagnato più punti verrà proclamato ed acclamato novello "Paladino Estense".

 

Per info: www.lagiostradelmonaco.it

Immagini scaricabili:

Allegati scaricabili: