Comune di Ferrara

sabato, 25 settembre 2021.

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Scuole Ferrara, rette azzerate per bimbi disabili e per le famiglie che hanno acquistato casa nel territorio comunale, per tutti gli altri riduzione del 60%

PUBBLICA ISTRUZIONE E POLITICHE FAMILIARI - Sindaco Fabbri: “un altro passo concreto a sostegno dei genitori e per contrastare la denatalità”. Ass. Kusiak apre l’anno scolastico: "momento delicato, massima attenzione a bimbi e famiglie"

Scuole Ferrara, rette azzerate per bimbi disabili e per le famiglie che hanno acquistato casa nel territorio comunale, per tutti gli altri riduzione del 60%

06-09-2021 / Giorno per giorno

"Ancora una volta siamo vicini alle famiglie con aiuti concreti: a partire da quest'anno scolastico la retta per l'accesso ai nidi comunali sarà azzerata per i bambini con disabilità e per le famiglie che hanno acquistato casa a Ferrara a partire dal 2019. Per tutti gli altri le rette saranno abbattute del 60%, a prescindere dalla fascia di reddito. L'asilo nido è un servizio fondamentale e noi vogliamo essere vicini ai genitori che devono poter contare su un sostegno concreto. I bambini con disabilità devono essere agevolati il più possibile nell'usufruire delle strutture educative e per questo la retta, per loro, sarà pari a zero. Allo stesso modo azzerare la retta per le giovani coppie che hanno deciso di mettere su casa nel nostro Comune e hanno investito sul nostro territorio, è un modo per cercare di contrastare la tendenza alla denatalità che affligge da tempo tutto il Paese e anche Ferrara".

Così il sindaco di Ferrara, Alan Fabbri, nel giorno di avvio dell'anno scolastico 2021/22,  annuncia le misure introdotte, dal Comune per sostenere le famiglie del territorio con bambini da 0 a 3 anni nell'ingresso ai servizi educativi comunali e contrastare la denatalità. A disposizione un fondo di 755.585 euro assegnato al Comune di Ferrara dalla Regione Emilia Romagna con il progetto 'Al nido con la Regione', a cui l'Amministrazione comunale aggiungerà risorse proprie per la copertura di tutte le agevolazioni approvate dalla giunta municipale.   

"Abbiamo ampliato ulteriormente rispetto allo scorso anno le agevolazioni previste per i servizi educativi 0-3 anni, introducendo la gratuità per i bimbi con disabilità e confermando l'azzeramento delle rette per chi ha comprato casa nel Comune di Ferrara nel 2019 - spiega l'assessore alla Pubblica istruzione e Politiche familiari Dorota Kusiak -. Abbiamo destinato la riduzione del 60% delle rette a tutti gli utenti dei servizi e non solo alle famiglie con Isee fino a 26mila euro, come previsto dalla delibera regionale che indirizza il sostegno solo alle fasce di reddito più basse". Il Comune, infatti, anche quest'anno stanzierà la quota a copertura delle differenze, affinchè a prescindere dall'Isee familiare le rette vengano abbattute per tutte le famiglie in ugual misura.

Oltre a questo, una quota fino a  200.000 euro del fondo regionale assegnato al Comune di Ferrara sarà destinato alla rinegoziazione della convenzione con i gestori dei 17 nidi privati di Ferrara. "La rinegoziazione, prevista anche dalla delibera regionale, servirà per arrivare ad un nuovo sistema di rette, che le riduca, in base alle condizioni socio economiche delle famiglie per giungere al miglior equilibrio tariffario possibile sul territorio", aggiunge Kusiak.

"Ridurre le rette dei nidi privati convenzionati, come di quelli pubblici, è un passaggio importante che serve a garantire a tutti i genitori la possibilità di accedere al servizio per la prima infanzia. I nidi privati, infatti, svolgono sul territorio una funzione di completamento dell'offerta pubblica a copertura di territori o fasce di orario che il pubblico da solo non riesce a soddisfare. I fondi stanziati saranno indirizzati ad abbattere i costi sostenuti dalle famiglie e per pianificare le riduzioni abbiamo convocato per la prossima settimana un tavolo di confronto con i gestori dei nidi privati".

E, salutando l'anno scolastico nel primo giorno di riapertura dei servizi, l'assessore conclude: "A tutti i bambini e le bambine dei nidi e delle scuole d'infanzia comunali e del territorio, alle loro famiglie e a tutte le insegnanti e il personale coinvolto nel buon funzionamento dei plessi e delle strutture educative, desidero augurare un buon avvio e un buon lavoro per il nuovo anno scolastico 2021-2022. Sono momenti molto delicati per tutti, ma la cura, l'attenzione e l'impegno di tutto il personale delle scuole e dell'Amministrazione comunale saranno sempre altissimi per rendere anche questo nuovo anno di attività una straordinaria e serena esperienza educativa, di relazioni, di crescita e di divertimento". Il primo giorno di scuola dedicato all'infanzia ha visto impegnato l'assessore nella visita di alcune scuole del territorio per portare personalmente l'augurio (vedi foto allegate).

 

Immagini scaricabili:

riduzioni rette nidi_6set2021 foto_6set2021_scuole_infanzia_kusiak_1 foto_6set2021_scuole_infanzia_kusiak_2 foto_6set2021_scuole_infanzia_kusiak_3a

Allegati scaricabili: