Comune di Ferrara

martedì, 18 giugno 2024.

Dove sei: Homepage > Lista notizie > "La Ferrara nascosta" raccontata in 13 video documentari

CULTURA E TURISMO - La storia archeologica visibile tramite appositi QR-Code stampati su 15mila pieghevoli e sui canali Youtube, Icarus Ultra, Sky, Cielo

"La Ferrara nascosta" raccontata in 13 video documentari

04-05-2023 / Giorno per giorno

Un percorso alla scoperta della storia di Ferrara attraverso 13 video documentari che raccontano pezzi di storia nascosta, letteralmente, sotto piazze e monumenti storici di Ferrara: è questo il contenuto del progetto dedicato a "La Ferrara Nascosta", presentato giovedì 4 maggio 2023 nella sala di Giunta della residenza municipale di Ferrara. I video, realizzati grazie all'Amministrazione comunale insieme alla Soprintendenza archeologica con la casa di produzione cine-televisiva Pubbliteam srl, sono a disposizione di cittadini, turisti e visitatori attraverso i QR code riprodotti su un pieghevole distribuito in 15mila copie dagli uffici turistici, ma anche visionabili sul canale Youtube del Comune di Ferrara (al link www.youtube.com/@comuneferrara/videos) e da lunedì 8 maggio sul canale Youtube di Icarus Ultra. Un estratto divulgativo affidato alla conduttrice televisiva Filippa Lagerbäck sarà trasmesso nella sua rubrica "Le vie green di Filippa" domenica 7 maggio 2023 alle 9 su Icarus Ultra.

All'incontro con la stampa sono intervenuti l'assessore comunale alla Cultura Marco Gulinelli, la funzionaria archeologa della Soprintendenza Chiara Guarnieri, la conservatrice archeologa del Comune di Ferrara Francesca Acqui, la dirigente comunale del settore Cultura e turismo Ethel Guidi, il giornalista e autore di Pubbliteam Corrado Magnoni con Giulia Amitrano della redazione di Pubbliteam.

"Il progetto - ha sottolineato l'assessore Gulinelli - è frutto di un'intensa e proficua collaborazione tra Comune e Soprintendenza, che ha concretizzato l'idea di rendere fruibile questo patrimonio sotterraneo. Le riprese realizzate durante gli scavi in punti strategici della città (come piazza Savonarola, Torre dei Leoni, piazza Municipio, largo Castello, Porta Paola) è arricchita da documenti d'archivio e dalla narrazione per dare risalto alle scoperte di questa storia nascosta della città che risale sia all'epoca del Medioevo (5 video) sia a quella del Rinascimento (8 video dedicati)".

LA SCHEDA a cura degli organizzatori - "Ferrara è da tempo interessata da una serie di scavi archeologici che hanno permesso di conoscere aspetti non conosciuti della città e dei suoi edifici storici. Quasi sempre però, a parte qualche caso in cui i cantieri erano visibili al pubblico, le scoperte rimangono sconosciute ai cittadini e ai turisti perché quanto scoperto vien in seguito reinterrato. Per questo motivo Soprintendenza e Amministrazione Comunale hanno deciso di realizzare una guida sul patrimonio archeologico urbano" afferma Chiara Guarnieri, archeologa alla Soprintendenza.
6 mesi di lavorazione, un team di professionisti dell'audiovisivo e della comunicazione della casa di produzione cine-televisiva ferrarese Pubbliteam coordinato da esperte archeologhe per realizzare 13 video documentari su La Ferrara Nascosta - Itinerari Archeologici di Ferrara. Un lungo e impegnativo lavoro di squadra che è stato diviso in varie fasi. Dopo aver individuato i due itinerari medievale e rinascimentale, la troupe è stata impegnata nei mesi invernali, meteo permettendo, per riprendere i seguenti siti archeologici, anche con l'ausilio di immagini aeree, il Castello Estense in particolare la Torre dei Leoni e il Giardino di Eleonora di Aragona (secondo piano, Castello Estense), Largo Castello, Piazza Castello e Savonarola, Corso Martiri della Libertà, Piazza del Municipio, Corso Porta Reno, Porta Paola, Baluardo dell'Amore, Biblioteca Ariostea, Monastero di Sant'Antonio in Polesine, Palazzo Schifanoia e Delizia di Belfiore tra via Leopardi e via Orlando Furioso, zona nord di Ferrara. Inoltre, le uscite della troupe hanno riguardato luoghi altrettanto significativi dal punto di vista storico come casa Minerbi e i suoi affreschi o le riprese delle antiche mura di Ferrara nella sede dell'ex cinema Diana in via San Romano e Castelnuovo in via Spronello, Baluardo e Porta di San Pietro in via Baluardi, infine Porta San Giorgio (ora Porta Romana).
A documentare i segni del tempo sul territorio anche l'utilizzo di immagini aeree ad altissima quota previa autorizzazione che ha consentito punti di vista davvero inediti e utili a documentare la conformazione dell'antica isola di Sant'Antonio in Polesine.
Le interviste all'archeologa della Soprintendenza Chiara Guarnieri che ha coordinato il progetto sono state realizzate nel Salone dei Mesi di Palazzo Schifanoia per i siti rinascimentali e all'interno della Residenza Municipale per i siti medievali.
Documenti e immagini storiche per illustrare gli scavi sono stati inseriti in post-produzione, materiale reso disponibile dalla Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio e dai Musei di Arte Antica del Comune di Ferrara. Infine, sono state realizzate le traduzioni in inglese di ogni video raggiungibili tramite appositi QR-Code stampati su 15mila pieghevoli che saranno disponibili nei Musei e negli info-point della Città di Ferrara. Per la promozione è stato realizzato un episodio di Icarus Ultra, programma in onda su Sky Sport Uno, Sky Sport Arena fino a 15 repliche settimanali e sul canale Cielo su TivùSat e sul Digitale Terrestre la domenica mattina alle 9, disponibile on demand su Youtube, Now e Sky Go. La protagonista è stata la conduttrice Filippa Lagerback con la sua rubrica Le vie Green di Filippa per la quale ha intervistato le archeologhe Chiara Guarnieri, Flavia Amato e la conservatrice Francesca Acqui.

Immagini scaricabili:

Presentazione del progetto dedicato a "La Ferrara Nascosta" Presentazione del progetto dedicato a "La Ferrara Nascosta" Presentazione del progetto dedicato a "La Ferrara Nascosta" Pieghevole dedicato a "La Ferrara Nascosta" Pieghevole dedicato a "La Ferrara Nascosta"