Comune di Ferrara

venerdì, 22 settembre 2017

Dove sei: Homepage > Lista notizie > In corso la riasfaltatura di via Terranuova. Terminati i percorsi ciclabili di corso Isonzo e via Bologna, proseguono gli interventi su strade, edifici e aree verdi

LAVORI PUBBLICI E VIABILITA' - I principali cantieri attivi dal 15 al 21 maggio 2017

In corso la riasfaltatura di via Terranuova. Terminati i percorsi ciclabili di corso Isonzo e via Bologna, proseguono gli interventi su strade, edifici e aree verdi

12-05-2017 / Giorno per giorno

Questo l'elenco dei principali interventi e cantieri operativi o in fase di attivazione nel territorio comunale di Ferrara nel periodo dall'15 al 21 maggio 2017, condotti sotto la supervisione dei tecnici e degli operatori del Settore Opere pubbliche e Mobilità del Comune di Ferrara. Maggiori informazioni sugli interventi più significativi sono disponibili sul sito http://mappaopere.comune.fe.it

>> NUOVI LAVORI

INTERVENTI STRADALI
In corso la riasfaltatura di via Terranuova con chiusura al transito
Proseguiranno anche la prossima settimana
i lavori cominciati lo scorso 11 maggio per la riasfaltatura dei tratti maggiormente deteriorati di via Terranuova tra via Mazzini e corso della Giovecca. Per consentire l'esecuzione degli interventi, fino al loro termine, sono previste modifiche temporanee alla viabilità che saranno indicate sul posto da segnaletica di preavviso e di deviazione.
In via Terranuova è in vigore il divieto di transito (eccetto gli autorizzati) nel tratto compreso tra via Mazzini e via Savonarola (intersezioni escluse) e nel tratto compreso tra via Savonarola e corso della Giovecca (intersezioni escluse);è inoltre in vigore il divieto di sosta dalle 7 alle 19 per tutti i veicoli, con rimozione coatta, su ambo i lati, in tutto il tratto tra via Mazzini e corso della Giovecca, eccetto per i veicoli dei residenti del Settore 2 nelle giornate di sabato e domenica; gli stalli disabili presenti saranno riposizionati in via Voltapaletto. Il transito ciclabile proveniente dalle vie delle Scienze, Zemola, Contrari, Voltapaletto, Savonarola e vicolo del Pozzo è indirizzato sui marciapiedi con l'obbligo di condurre i cicli a mano.
In via Contrari (tratto tra via De Romei e via Terranuova) è revocato il senso unico di marcia e ripristinato il doppio senso di circolazione; ed è in vigore il divieto di sosta dalle 0 alle 24 con rimozione coatta valido per tutti i veicoli (ad eccezione del veicolo al servizio di persona disabile all'interno dell'area concessionata, nel tratto compreso tra via De Romei e via Terranuova).
In vicolo del Pozzo è revocato il senso unico di marcia e ripristinato il doppio senso di circolazione ed è predisposta segnaletica di divieto di transito "eccetto residenti" all'intersezione con via Coramari.
Con via Terranuova interrotta, il transito veicolare proveniente da via delle Scienze viene deviato su via Saraceno con alcune modifiche alla viabilità:
- via Saraceno: revoca dell'area pedonale nel tratto compreso tra via delle Scienze e via Cammello; revoca della Zona Traffico Limitato nel tratto compreso tra via Cammello e via Porta San Pietro;
- via Porta San Pietro: revoca della Zona Traffico Limitato nel tratto compreso tra via Saraceno e via Carlo Mayr;
- via delle Scienze: direzione obbligatoria a destra all'intersezione con via Saraceno;
- via Mazzini: direzione obbligatoria diritto all'intersezione con via delle Scienze.

------------

EDILIZIA PUBBLICA
Al via i lavori di riparazione e miglioramento strutturale post sisma del centro sociale Acquedotto di corso Isonzo

Inizieranno martedì 16 maggio 2017 i lavori di riparazione e miglioramento strutturale post-sisma della sede del centro sociale Acquedotto di corso Isonzo, consistenti nel rafforzamento delle architravi e nell'inserimento di nuove strutture in acciaio in corrispondenza dei solai.
La durata prevista per i lavori è di 90 giorni. L'importo dell'intervento è di 164.000 euro.

------------

 

>> AGGIORNAMENTI DAI CANTIERI

 

INTERVENTI STRADALI 
- Una nuova rotatoria tra le vie Caldirolo, Colombarola e Briosi
Sono
in corso dall'8 maggio le opere, con durata prevista di 60 giorni, per la realizzazione di una nuova rotatoria all'intersezione tra le vie Caldirolo, Colombarola, Briosi e Ponte Caldirolo a Ferrara.
MODIFICHE ALLA VIABILITA': Dallo scorso 9 maggio, per una decina di giorni lavorativi, è chiuso al transito il tratto di via Briosi
tra l'intersezione con via Ponte Caldirolo e via Paracelso. I veicoli in transito su via Briosi provenienti da via del Naviglio dovranno utilizzare il percorso alternativo via Paracelso/via Polonia per immettersi su via Caldirolo. In via Ponte Caldirolo è prevista la chiusura della corsia direzionale di svolta a destra con provenienza da via Comacchio e direzione verso via Briosi. Le modifiche alla viabilità e i percorsi alternativi sono indicati da segnaletica presente sul posto.
LA SCHEDA
a cura del Servizio Infrastrutture del Comune di Ferrara
L'intervento è finalizzato al miglioramento della circolazione dei veicoli, ma porterà benefici anche in termini di impatto ambientale e sicurezza.
L'isola centrale avrà un diametro di 17 m, compresa una fascia pavimentata sormontabile di 2 m., le correnti di entrata e di uscita dalla rotatoria sono fisicamente separate mediante isole direzionali di forma triangolare. La corona giratoria sarà costituita da due corsie di marcia di larghezza pari a 4,50 m, una banchina interna pavimentata di 0,50 m e da banchine esterne pavimentate di larghezza minima di 0,50 m, per una larghezza totale della carreggiata anulare di 10 m.  Per garantire una corretta percezione dell'intersezione anche durante le ore notturne, l'impianto di pubblica illuminazione sarà interamente ricostruito e prevede nuovi punti luce a led esterni al perimetro della nuova rotatoria; nel merito delle sistemazioni idrauliche si prevede di drenare le acque di piattaforma mediante una rete di raccolta costituita da nuove caditoie stradali in aggiunta a quelle già presenti ai margini delle carreggiate.
Per tutti i dettagli sul progetto v. CronacaComune del 5 maggio 2017

- Nuovi tratti ciclabili in Rampari di San Paolo e corso Isonzo
Sono terminati (v. foto in alto a sinistra) i lavori per la realizzazione del nuovo percorso ciclabile in corso Isonzo, a collegamento tra la pista ciclabile esistente in Rampari di San Paolo con la zona di via Darsena. L'inaugurazione del nuovo tracciato è in programma per la prossima settimana.

- Un nuovo tratto ciclabile in via Bologna, tra le vie Caselli e Malagù
E' terminata l'asfaltatura del nuovo percorso ciclabile nel tratto di via Bologna compreso tra via G. Caselli e via G.U. Malagù. Nei prossimi giorni saranno eseguiti lavori di posa della segnaletica stradale a completamento dell'opera.
LA SCHEDA
: Il percorso ha una lunghezza di circa 500 metri, sul lato destro della strada con direzione centro città, e rappresenta un ulteriore tassello del percorso realizzato, in più fasi, in questi ultimi anni, dall'Amministrazione comunale, nel segmento di via Bologna da via Malagù sino a piazza Travaglio. Si è inoltre provveduto al rifacimento dell'impianto di pubblica illuminazione.
L'intervento è stato eseguito dalla ditta Asfalti Zaniboni di Finale Emilia per conto della Società Sara Costruzioni srl, sulla base di una convenzione sottoscritta con il Comune di Ferrara nell'ambito dell'attuazione del comparto Poc '5ANS-03'. Il costo totale dell'opera ammonta a 274.044 euro (a carico della Società Sara Costruzioni srl).

- In corso sull'asse viale Cavour-corso Giovecca i lavori di adeguamento dei semafori alle esigenze dei non vedenti
Sono in corso i lavori per la realizzazione dei percorsi tattili plantari in prossimità degli impianti semaforici esistenti sull'asse viale Cavour-corso Giovecca (v. anche CronacaComune del 13 aprile 2017). Le opere hanno lo scopo di facilitare e rendere più sicura la mobilità pedonale dei non vedenti ed ipovedenti sul principale asse viario cittadino, dalla Stazione ferroviaria alla Prospettiva, secondo un progetto concordato tra il Comune di Ferrara (Servizio Infrastrutture Mobilità e Traffico e Ufficio Benessere Ambientale) e la Sezione Provinciale di Ferrara dell'Unione Italiana Ciechi. I lavori interesseranno tutte le intersezioni dell'asse viario, ossia: viale Cavour-corso Isonzo/via Cittadella; viale Cavour-via Ariosto/via Aldighieri; viale Cavour- via Armari/via Spadari; largo Castello (solo adeguamento semafori); corso Giovecca-via Palestro/via Bersaglieri; corso Giovecca-via Montebello/via Terranuova; corso Giovecca-via Mortara/via U. Bassi.
Durante il periodo di esecuzione degli interventi saranno possibili rallentamenti sulle strade interessate, ma sarà garantito comunque il transito veicolare; non sono previste deviazioni nè chiusure.
‚ÄčLA SCHEDA a cura del Servizio Mobilità
L'intervento prevede:
- adeguamento degli impianti semaforizzati
consiste nell'installazione di specifici dispositivi di chiamata con relativi apparati acustici da applicare sui pali semaforici esistenti o dove necessario su nuovi pali; tali dispositivi serviranno 18 attraversamenti pedonali che con i 6 già esistenti porteranno a 24 il numero totale di attraversamenti disponibili. In tal modo i non vedenti potranno percorrere in sicurezza tutti gli attraversamenti pedonali semaforizzati presenti su entrambi i lati dell'asse Cavour-Giovecca e potranno attraversare in sicurezza lo stesso asse ad ogni incrocio semaforizzato.
- adeguamento degli attraversamenti pedonali mediante l'applicazione dei percorsi tattili plantari che in prossimità degli impianti semaforizzati segnaleranno sia la posizione dei pulsanti di chiamata che la posizione degli attraversamenti pedonali. Tali percorsi serviranno 17 attraversamenti pedonali e saranno realizzati in materiale termoplastico (a garanzia di una maggior durata) di colore bianco (per agevolare anche gli ipovedenti).
v. anche CronacaComune del 26 gennaio 2017

------------

LAVORI A CURA DI HERA
E' in corso dal 5 maggio 2017 un programma di lavori a cura di Hera (in accordo con il Comune di Ferrara), per il ripristino di manti stradali precedentemente interessati da interventi agli impianti sottoservizi, in:
via Pioppa - tratto da via San Lazzaro a via Crispa (AGGIORNAMENTO DEL 12 MAGGIO: intervento ultimato)
via G. Bianchi - tratto da via Oroboni a via Roverella
via Mortara - tratto in angolo con via L. Borsari
via C. Cattaneo - tratto da via G.Recchi a via G.B. Canonici
via Darsena - tratto da via Bonnet a entrata ex Mof
via M. Poledrelli - tratto da c.so Isonzo a c.so Vittorio Veneto
Nelle vie interessate dagli interventi sono possibili modifiche al traffico indicate con segnalazioni sul posto.

------------

ILLUMINAZIONE PUBBLICA
Conclusi i lavori di ammodernamento ed efficientamento dell'impianto di pubblica illuminazione nella zona "stazione corriere" di Rampari di San Paolo

Sono ultimati i lavori di ammodernamento ed efficientamento dell'impianto di pubblica illuminazione della zona "stazione corriere" di Rampari di San Paolo, a corredo del nuovo tratto di pista ciclabile realizzato nei giorni scorsi. (v. sopra)
L'intervento ha interessato la sostituzione di n.34 punti luce, con installazione di nuove apparecchiature ad alta efficienza e il rifacimento, con passaggio da alimentazione "serie", ad alimentazione "derivazione", dell'impianto di pubblica illuminazione all'interno dell'area di sosta delle corriere e nel tratto di via Rampari di San Paolo, tra il vialetto di ingresso alla stazione e l'incrocio con Corso Isonzo.
I lavori sono stati realizzati da Hera Luce nell'ambito dei lavori straordinari del Contratto di Servizi in essere con l'Amministrazione comunale.
La prossima settimana
proseguiranno i lavori per la sostituzione dei sostegni delle paline semaforiche all'interno della stazione delle corriere.

------------

EDIFICI STORICI E MONUMENTALI
- Restauro post sisma della Certosa monumentale di Ferrara

Sono iniziati il 26 settembre scorso i lavori programmati dall'Amministrazione comunale per il restauro e il miglioramento strutturale post sisma della Certosa monumentale di Ferrara.
Il progetto è stato impostato dopo una attenta analisi del quadro fessurativo e dopo avere individuato i principali meccanismi che lo hanno determinato. Gli interventi saranno realizzati per cantieri distinti e successivi, tutti all'interno dell'area cimiteriale.
Saranno eseguiti interventi sulle strutture in elevazione, sugli archi, sulle volte in muratura, e sulle coperture lignee e in laterizio.
Durata prevista dei lavori 510 giorni (conclusione al 17/02/2018)
Per tutti i dettagli del progetto v.
CronacaComune del 26 settembre 2016

- Intervento di restauro e rinnovamento di Palazzo dei Diamanti
Ha preso il via all'inizio di marzo, per concludersi a settembre 2018, la radicale opera di restyling destinata a restituire alla città lo spazio museale del Palazzo dei Diamanti completamente rinnovato e valorizzato, con spazi più ampi dedicati in particolare ai servizi, in linea con le più moderne prospettive turistiche. Grazie ad un'attenta pianificazione l'intervento non interferirà in nessun momento con la continuità dell'attività museale.
LA SCHEDA: In sintesi, gli interventi prevedono:
- restauro, risanamento e messa in sicurezza degli ambienti al piano terra e ammezzato dell'area a sud-est, su corso Ercole I d'Este, da destinarsi ad uffici della Galleria d'Arte Moderna, compresa la realizzazione del nuovo gruppo di servizi igienici;
- rifacimento della scala interna di servizio, situata nell'area sud-ovest del complesso, danneggiata e inagibile;
- riparazione e consolidamento dell'intera copertura del complesso, mediante specifici interventi previsti in corrispondenza piano di falda e della linea di gronda, e del piano di calpestio degli ambienti sottotetto;
- restauro, risanamento e messa in sicurezza degli ambienti al piano terra e ammezzato in corrispondenza del portico sud del cortile, previa demolizione delle superfetazioni esistenti;
- realizzazione di un nuovo gruppo di servizi igienici, negli ambienti a nord del giardino, a servizio degli utenti della Galleria d'Arte Moderna;
- realizzazione di localizzati interventi di riparazione a carico delle strutture verticali ed orizzontali.
Importo complessivo dell'opera: 2.516.466, finanziato con contributi Regionali assegnati con finanziamento concesso dal Commissario Delegato per la somma di 1.953.466 euro e con fondi comunali (assicurazione) per la somma di 563.000 euro. Per tutti i dettagli del progetto v. CronacaComune del 10 marzo 2017

- Intervento di restauro e valorizzazione dei locali ex Bazzi di piazza del Municipio
Sono partiti il 13 febbraio scorso i lavori a cura del Comune di Ferrara per il restauro e la valorizzazione dei locali comunali ex Bazzi di piazza del Municipio, in vista dell'affidamento in gestione dell'immobile tramite bando di gara. La conclusione è prevista per il dicembre 2017.
AGGIORNAMENTO del 28 aprile 2017: i lavori all'edificio ex Bazzi procedono regolarmente come da cronoprogramma: sono state ultimate tutte le opere di demolizione e al momento si stanno effettuando i consolidamenti degli affreschi e delle superfici decorate, insieme al consolidamento dei solai del piano ammezzato (foto aggiornate su CronacaComune del 28 aprile 2017).
LA SCHEDA:
Per l'edificio Ex Bazzi sono state individuate soluzioni progettuali, ispirate da principi di tutela e conservazione, volte a sanare sia le vulnerabilità in ambito sismico che le deficienze statiche. In particolare si interverrà sui solai aumentando la rigidezza di piano e creando dei collegamenti mutui fra le strutture verticali e orizzontali. Gli interventi di restauro riguarderanno i dipinti murari e un raffinato solaio ligneo a cassettoni della seconda metà del quattrocento, che seppur manomesso e degradato può essere in gran parte recuperato nei suoi preziosi dettagli decorativi.
Parte dei locali saranno posti in concessione e parte rimarranno in diretta gestione comunale. A tal proposito la progettazione dei locali da porre a concessione, non conoscendo l'attività che ivi si potrà insediare, non entrerà in dettagli funzionali, ma dovrà comunque valutare e individuare sistemi impiantistici compatibili e prevedere le predisposizioni realizzabili.
Importo complessivo dell'opera € 650.000. Tipologia di finanziamento: € 499.432,90 Contributi Regionali assegnati con Programma Speciale d'Area "Azioni per lo sviluppo urbanistico delle aree di eccellenza della città di Ferrara"; € 150.567,10 con fondi comunali. Per tutti i dettagli del progetto v. CronacaComune del 13 febbraio 2017

- A Palazzo Massari in corso i lavori di consolidamento post sisma
Sono in corso i lavori di consolidamento di Palazzo Massari, sede del Museo Boldini, in corso Porta Mare, pesantemente lesionato in occasione del sisma del maggio 2012. Conclusa questa fase di lavorazione verrà attivata l'operazione di restauro di interni ed esterni. L'importo dei lavori appaltati è di € 1.610.663,26. Il finanziamento è a carico del Commissario Delegato per il recupero delle Opere Pubbliche e dei Beni Culturali danneggiati dal Sisma 2012 (per un importo di  790.917 euro) e delle Assicurazioni stipulate dal Comune (per un importo di € 819.745 euro). Il costo totale dell'intervento è di € 2.504.557.
A eseguire gli interventi è l'impresa Emiliana Restauri soc. coop di Ozzano Emilia (Bo).
Gli interventi riguarderanno sia Palazzo Massari che l'adiacente Palazzina dei Cavalieri di Malta. Entrambi i fabbricati hanno subito lesioni importanti ma non gravi, che hanno comunque peggiorato un quadro fessurativo preesistente e da anni trascurato. Le operazioni di consolidamento comunque sono varie e articolate e coinvolgono tutti gli elementi strutturali del complesso in oggetto, implicando inevitabilmente anche aspetti tipicamente architettonici. Per entrambi i Palazzi sarà eseguito il restauro di tutti gli elementi decorativi, in cotto, pietra e stucchi.
Per tutti i dettagli del progetto v.
CronacaComune del 6 ottobre 2016

- Alla Palazzina ex Mof interventi di riqualificazione nel segno della conservazione
Sono in corso gli interventi di riqualificazione della Palazzina ex Mof destinata a ospitare la sede dell'Urban Center comunale e dell'Ordine degli Architetti di Ferrara. La conclusione dell'opera è prevista per il luglio 2017.
AGGIORNAMENTO:

Opere interne in fase di esecuzione
: demolizioni di progetto in fase avanzata; interventi di consolidamento strutturale e miglioramento sismico al piano interrato, con rinforzo del solaio, dei pilastri e con realizzazione di nuove strutture di fondazione; modifica delle aperture al piano interrato e rialzato, sia funzionali alla nuova destinazione d'uso del fabbricato, sia per conferire allo stesso un miglioramento sismico; demolizioni degli intonaci esterni dove si effettueranno i consolidamenti strutturali.
Opere esterne eseguite
: ponteggio su tutti i lati e torre, rimozione dei fari posti sulle terrazze, nuovo allacciamento alla rete fognaria.
Prossime lavorazioni
: prosieguo delle opere di consolidamento strutturale e miglioramento sismico ai piani terra e primo, con la posa in opera delle strutture metalliche di rinforzo dei solai, opere di consolidamento strutturale e miglioramento sismico della volta dopo averne riparato il danno (risarcitura del foro), tracce verticali degli impianti.
Per tutti i dettagli del progetto v. CronacaComune del 7 luglio 2016

- Casa Niccolini in ristrutturazione per ospitare la sezione ragazzi della biblioteca Ariostea e la sede della Società Dante Alighieri
Sono in corso a Casa Niccolini i lavori per la ristrutturazione dell'edificio destinato a ospitare la sezione della biblioteca Ariostea dedicata ai ragazzi con spazi appositi per la lettura e per la didattica. Al proprio interno, Casa Niccolini ospiterà anche la sede della Società Dante Alighieri. La conclusione dell'opera è prevista per il luglio 2017. Per tutti i dettagli del progetto v. CronacaComune dell'1 luglio 2016

------------

MURA ESTENSI
In corso interventi di recupero nel tratto nord delle antiche Mura cittadine

Sono in corso interventi di recupero e restauro di parti dell'antica cinta muraria cittadina, e in particolare della muratura di paramento e degli scavi archeologici della Punta di Francolino e della Peschiera del Duca d'Este alle Mura Nord.
LA SCHEDA
:
Dal Torrione n°8 alla punta di Francolino - La peschiera del Duca d'Este

Si tratta della parte della cortina muraria visibile più antica e da cui è iniziata l'opera di restauro del primo Progetto Mura (FIO 1986). Oggetto dell'intervento è il tratto compreso dal Torrione n°8 alla Punta di Francolino con al centro gli scavi archeologici della "Peschiera del Duca d'Este".
Si prevede l'intervento di verifica, consolidamento strutturale e restauro conservativo del paramento murario verticale della muratura di sommità con interventi di stuccatura di protezione. Gli scavi archeologici saranno trattati analogamente a quelli della Punta di Francolino già riscoperti in occasione del primo Progetto Mura (FIO '86).
Punta di Francolino

La zona è stata oggetto di importanti scavi archeologici sulle fondazioni dei bastioni, lasciati poi visibili al pubblico fruitore dell'area del vallo delle Mura. In funzione della tipologia allora adottata "a scavo aperto", ed essendo comunque proseguita l'azione degradante del tempo, si prevede il consolidamento della muratura decoesa e la conseguente stuccatura di protezione.
Importo totale intervento: 133.200 euro (finanziato con ribasso di gara delle opere già realizzate con i fondi finanziati dall'8per1000 Irpef anno 2010)
Impresa aggiudicataria: Costruzioni Orizzonte - Rovigo
Consegna lavori: 04/04/2017

------------

EDILIZIA PUBBLICA
Interventi di riparazione post sisma all'ex linificio Toselli

Inizieranno martedì 9 maggio 2017 i lavori di riparazione dei danni provocati dal sisma e di rinforzo strutturale del fabbricato di proprietà del Comune di Ferrara appartenente al complesso edilizio dell'ex Linificio Canapificio Nazionale Toselli, in via Marconi a Ferrara, utilizzato come magazzino.
La durata contrattuale dei lavori è di 60 giorni naturali consecutivi.

------------

VERDE PUBBLICO
Riqualificazione degli arredi di diciassette parchi e aree verdi comunali

Sono in corso i lavori previsti dal programma di riqualificazione degli arredi di una ventina di aree verdi comunali, tra parchi e cortili scolastici attrezzati.
La prossima settimana gli interventi riguarderanno le aree gioco di via Pertini a San Martino (per l'installazione di una palestra esagonale), via Siepe (per la posa di porte da calcetto, scivolo, arrampicata in metallo, altalena, tavolo da pic nic e rete di recinzione), via Venturi (spostamento e manutenzione di giochi esistenti con realizzazione di aree smorzacaduta, posa gioco composto con arrampicata in metallo con area smorzacaduta, scivolo piccolo, gioco a molla, tavolo da pic nic in materiale riciclato), viale Alfonso I d'Este (per la posa di gioco composto con arrampicata in metallo) e piazza Europa (per la posa di una palestrina in metallo).
Il programma di interventi è a cura del Servizio Infrastrutture, e in particolare dell'Ufficio Verde pubblico, del Comune di Ferrara (v. dettagli su CronacaComune del 21 aprile 2017)

- Abbattimenti di alberi, a tutela dell'incolumità pubblica, in viale Costituzione e piazza Ariostea
Sono stati programmati sulla base degli esiti di indagini tecniche di stabilità, e a garanzia della pubblica incolumità, gli interventi previsti in viale Costituzione e in piazza Ariostea per l'abbattimento di alcuni alberi a cura di Ferrara Tua srl, la società incaricata della manutenzione del verde comunale, in accordo con l'Ufficio Verde del Comune di Ferrara. Saranno in particolare interessati: 12 esemplari di Celtis australis (bagolaro), 1 Robinia pseudoacacia e 1 Sophora japonica in viale Costituzione; e 6 esemplari di Platanus hydrida in piazza Ariostea. Le piante saranno sostituite come previsto dal Regolamento comunale del verde pubblico e privato.

- In corso l'abbattimento di una serie di piante in città a tutela dell'incolumità pubblica
Per garantire la pubblica incolumità, in deroga al Regolamento comunale del verde pubblico e privato (riproduzione dell'avifauna), Ferrara Tua srl, la società incaricata della manutenzione del verde comunale, ha dato avvio all'abbattimento di alcune piante in una serie di vie cittadine: via Bongiovanni (1 robinia), via Manarini (1 pioppo), via Porta Catena (1 sophora), via Fogazzaro (1 tiglio), via Chendi (1 pioppo), via Bottazzi (1 cipresso).

- In corso interventi di abbattimento di piante con problemi di stabilità o colpiti da epidemia
Sono in via di conclusione le operazioni di abbattimento nel territorio comunale di una serie di piante 'ammalorate', principalmente platani. Gli interventi sono stati concordati dall'Ufficio Verde del Comune di Ferrara con il Servizio Fitosanitario Regionale, nell'ambito del piano di contenimento dell'epidemia di 'Cancro colorato del Platano', previsto dal Decreto di Lotta Obbligatoria (D.M. 29 febbraio 2012) e sono eseguiti a cura dall'ente gestore del servizio di manutenzione del verde in città, Ferrara Tua srl.
Questi gli interventi ancora da realizzare:
- viale IV Novembre sopramura: abbattimento di platani, 9 piante tra infette e adiacenti, oltre ad altri 2 platani ammalorati in vicinanza del monumento
- viale Alfonso I d'Este: abbattimento di 2 platani di fronte al civ. 2 di via Formignana
- alcuni abbattimenti, e conseguenti reimpianti, in via Calzolai
- Sono in corso anche le attività di manutenzione del verde pubblico comunale, con potature e sfalci dell'erba nei parchi pubblici e nei giardini scolastici.

A tutela della pubblica incolumità verranno inoltre eseguiti nei prossimi giorni ulteriori valutazioni di stabilità di alberi presenti su strade e parchi cittadini, alberi di cui verrà compiuta una indagine strumentale per la verifica dello stato vegetativo e della stabilità.

 

Immagini scaricabili:

corso isonzo cicl caldirolo 12mag2017 viaBologna_cicl_conclusa.jpg cicl Rampari illum.jpg