Comune di Ferrara

venerdì, 30 ottobre 2020.

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Festa della Legalità e della Responsabilità 2020: incontri e approfondimenti insieme a momenti conviviali e artistici. Premiati i cittadini responsabili

FESTA LEGALITA' E RESPONSABILITA' - Il programma della terza giornata, sabato 17 ottobre 2020, nella sede di Factory Grisù in via Poledrelli a Ferrara

Festa della Legalità e della Responsabilità 2020: incontri e approfondimenti insieme a momenti conviviali e artistici. Premiati i cittadini responsabili

09-10-2020 / Giorno per giorno

Tre giorni di incontri, dibattiti, formazione, occasioni di partecipazione attiva per i cittadini, ma anche momenti di svago e aggregazione con proiezione di un film, musica e aperitivi realizzati con prodotti coltivati nelle terre confiscate alle mafie. Sono questi i contenuti della 11.a edizione della Festa della Legalità e della Responsabilità organizzata dal Comune di Ferrara in collaborazione con il Centro di Mediazione e coi contributi della Regione Emilia Romagna che si terrà da giovedì 15 a sabato 17 ottobre 2020 negli spazi di Factory Grisù (via Poledrelli 21, Ferrara) e con un'apppendice esterna nel comune di Voghiera. L'iniziativa è stata illustrata nei dettagli nel corso di una conferenza stampa venerdì 9 ottobre 2020 in residenza municipale, nel corso della quale sono intervenuti il vicesindaco e assessore comunale alla Sicurezza Nicola Lodi insieme ai coordinatori del Centro di Mediazione. - TUTTI GLI INCONTRI SONO CONFERMATI

PROGRAMMA DELLA TERZA GIORNATA sabato 17 ottobre 2020 sede Factory Grisù (via Poledrelli 21, Ferrara)

DIRETTA (E ARCHIVIO) AUDIO VIDEO >> https://youtu.be/PKrDNuCrD0w

> Ore 10, incontro "Illegalità e criminalità organizzata al tempo del Coronavirus rivolto a giornalisti e aperto a tutta la cittadinanza, che si propone di fornire un quadro informativo generale sugli effetti dell'emergenza sanitaria da Covid-19, con particolare riferimento al periodo del lockdown. I relatori cercheranno di descrivere l'impatto su cittadini, famiglie e imprese, proponendo dati, analisi ed esperienze degli aspetti legati ai diversi settori coinvolti e attinenti al tema della legalità e all'emersione di fenomeni connessi alla criminalità organizzata.

Intervengono: Michele Campanaro (Prefetto di Ferrara) "Illegalità e criminalità organizzata durante il lockdown: dati e analisi sugli effetti dei decreti governativi"; Pierpaolo Romani(presidente Avviso Pubblico) "Enti locali e Covid: quale prevenzione rispetto a mafie e corruzione"; Andrea Migliari (responsabile Servizio Qualità, Comunicazione e Progetti speciali Camera di Commercio di Ferrara) "L'economia ferrarese dopo il lockdown"; Gianni Belletti (responsabile Comunità Emmaus Ferrara) "Vecchie e nuove povertà: gli effetti della pandemia"; 

Seguirà una tavola rotonda tra giornalisti di testate locali dal titolo "Raccontare la cronaca nera e quella giudiziaria durante il lockdown per l'emergenza sanitaria Covid-19". IntervengonoDaniele Predieri (La Nuova Ferrara), Federico Malavasi (Il Resto del Carlino Ferrara), Daniele Oppo (Estense.com), Antonella Vicenzi (Telestense). Al termine dell'incontro verrà proiettato il video "La legalità ai tempi del Coronavirus", l'inchiesta di Pino Finocchiaro in collaborazione con il giudice Nicola Gratteri. Prevista la diretta audio-video del seminario (servizio Consiglioweb dell'Ufficio Stampa del Comune di Ferrara). Il seminario verrà trasmesso anche in diretta streaming presso la sala multimediale del Centro Civico del Comune di Voghiera.

Coordina l'incontro Alessandro Zangara (responsabile Ufficio Stampa del Comune di Ferrara). 

>> Ore 16, Biblioteca Popolare Giardino presenta "FUTURE. Il domani narrato dalle voci di oggi", un progetto letterario nato dall'Italia "distopica, dove amiamo, viviamo, amiamo, mangiamo, dormiamo, piangiamo e ridiamo", come scrive l'autrice somalo-italiana Igiaba Scego, curatrice dell'antologia che ha coinvolto undici giovani donne italiane di origine africana che ci raccontano il Paese in cui vivono e immaginano il loro futuro. Presenta Anna Giulia Della Puppa (antropologa) , intervengono le autrici Wii e Ndack Mbaye.

>>> Ore 18, dibattito pubblico "Dalla parte delle vittime", dialoga Gian Guido Nobili (responsabile Area Sicurezza Urbana e Legalità della Regione Emilia-Romagna per la Fondazione emiliano-romagnola per le vittime di reati) con Elisabetta Aldrovandi (presidente Osservatorio Nazionale Sostegno Vittime) e Stefano Callipo (presidente Osservatorio Violenza e Suicidio). Modera l'incontro Nicola Franceschini (Telestense).

>>>> Ore 19, ultimo appuntamento con la rassegna gastronomica "Consumo Responsabile" a cura del  Coordinamento di Ferrara di Libera Associazioni, nomi e numeri contro le mafie e Pro loco di Voghiera. Aperitivo conviviale accompagnato dai prodotti di Libera Terra.

Introducono Mara Biondi (referente Presidio "Barbara, Giuseppe e Salvatore Asta" del Centopievese di Libera Associazioni, nomi e numeri contro le mafie) e Andrea Vignoli (volontario del Coordinamento di Ferrara di Libera Associazioni, nomi e numeri contro le mafie).

>>>>> Ore 21, concerto live di chiusura della manifestazione a cura del trio musicale Le Dolce Vita, con un repertorio di canzoni sul tema della legalità.

- - - - - - - - - - - - - - 

"E' un appuntamento importante - ha affermato il vicesindaco Nicola Lodi nel corso della conferenza stampa di presentazione - che coinvolge enti e associazioni del territorio e non solo. Confermiamo la volontà dell'Amministrazione di garantire sicurezza e legalità ai cittadini e questa è un occasione per coinvolgere la cittadinanza su temi nodali con incontri e approfondimenti, insieme a momenti conviviali e artistici".   

LA SCHEDA a cura degli organizzatori - È arrivata all'undicesima edizione la Festa della Legalità e della Responsabilità organizzata dal Comune di Ferrara in collaborazione con il Centro di Mediazione e realizzata grazie ai contributi della Regione Emilia Romagna. Quest'anno, con una tre giorni dedicata ai dibattiti, alla formazione e agli eventi di aggregazione, la Festa si rinnova per aprirsi a un pubblico più ampio, con proposte dedicate a target differenti: dagli anziani alle persone disabili, dai professionisti alle aziende, dai giovani alle famiglie.

La Festa sarà concentrata negli spazi di Factory Grisù (via Poledrelli 21, Ferrara), già punto di riferimento per le iniziative culturali della città, e l'edizione prevede una serie di incontri, dibattiti e momenti di intrattenimento dedicati al tema Legalità, scelti per mettere in luce tutti gli aspetti e le declinazioni di questo concetto, fondamentale, che permea la vita di tutti e con cui, ognuno di noi, ha quotidianamente a che fare.

Tra gli eventi, oltre ai momenti di formazione e agli incontri con l'associazione Libera, sono previsti anche occasioni di partecipazione attiva dei cittadini per esempio con la presentazione del Progetto di riqualificazione del Parco del Grattacielo, la presentazione alla città del Garante per la disabilità e una serie di dibattiti che porteranno sul palco testimonianze dirette e storie di vita vissuta, oltre ad ospiti di calibro nazionale. Non mancheranno anche momenti di svago e aggregazione come film, musica e aperitivi, realizzati con prodotti coltivati nelle terre confiscate alle mafie, fino al concerto finale del gruppo La Dolce Vita, trio di talento che sta riscuotendo un grande successo di pubblico. 

La Festa è realizzata in collaborazione con il Coordinamento di Ferrara di Libera Associazioni, nomi e numeri contro le mafie, Ufficio Stampa del Comune di Ferrara, Avviso Pubblico - Enti Locali e Regioni per la Formazione Civile contro le mafie, Presidio di Libera del Centopievese, Camera di Commercio di Ferrara, Comitato Ferrarese Area Disabili, Biblioteca popolare Giardino, Comune di Voghiera, Pro loco di Voghiera, Factory Grisù, Hangar Birrerie.

> LA PRIMA GIORNATA (15-10-2020)

La manifestazione si aprirà giovedì 15 ottobre, alle ore 11.30, con la presentazione del programma delle iniziative e l'assegnazione del premio Cittadino Responsabile, riconoscimento assegnato nell'ambito della Festa della Legalità e dalla Responsabilità, nato da una proposta di Don Luigi Ciotti, fondatore di Libera, Associazioni, nomi e numeri contro le mafie e da sempre impegnato nella lotta alle mafie e all'illegalità tramite progetti di informazione, sensibilizzazione e impegno civile che da oltre vent'anni stimolano tantissimi cittadini a coltivare autenticamente il proprio senso civico, secondo la convinzione che le cose possano cambiare partendo dai comportamenti di ciascuno all'interno della normalità di ogni giorno. Il premio sarà consegnato dal Questore di Ferrara Cesare Capocasa. Interverranno il sindaco Alan Fabbri e il vicesindaco Nicola Lodi.

Aggiornamento ---> PREMIO CITTADINANZA RESPONSABILE 2020 a Mirco Perelli e Carla Basile: motivazioni (scheda e foto della premiazione del 15-10-2020 scaricabili in fondo alla pagina)

Ore 15, momento di informazione e confronto sul tema delle truffe rivolto a tutta la cittadinanza, con la proiezione di sketch in dialetto ferrarese per mettere in guardia contro i raggiri di cui possono essere vittime gli anziani a cura della compagnia teatrale Ragazìt da na volta.

Interverranno il Commissario Enrico Toselli (dirigente del UPGSP- Ufficio prevenzione generale e soccorso pubblico) e il sostituto Commissario Alessandro Paltrinieri (responsabile della Sezione Polizia Postale di Ferrara), che illustreranno il fenomeno delle truffe con un approfondimento sui raggiri online.

Ore 17, presentazione alla cittadinanza della figura del Garante per la Disabilità di Ferrara promossa dal Comitato Ferrarese Area Disabili. Interverranno il sindaco di Ferrara Alan Fabbri e l'assessore comunale Angela Travagli. (SCHEDA da Cronacacomune del 6-10-2020)

Tra i compiti principali di tale istituzione vi è il rispetto dei diritti di tutte le persone con disabilità sul territorio ferrarese, nonché la prevenzione attraverso eventi formativi e divulgativi volti a veicolare la cultura sia della disabilità che della legalità.

Ore 19, appuntamento con la rassegna gastronomica "Consumo Responsabile" a cura del Coordinamento di Ferrara di Libera Associazioni, nomi e numeri contro le mafie e Pro loco di Voghiera. Aperitivo conviviale accompagnato dai prodotti di Libera Terra provenienti da strutture produttive e terreni sottratti alle mafie in Sicilia, Puglia, Calabria e Campania.

Introdurrà Donato La Muscatella (referente per il Coordinamento di Ferrara di Libera Associazioni, nomi e numeri contro le mafie). Interverrà Margherita Asta (referente per la Memoria Coordinamento per l'Emilia-Romagna di Libera Associazioni, nomi e numeri contro le mafie). L'incontro si terrà presso Hangar Birrerie.

Ore 21, proiezione della pellicola "Il traditore" un film che narra la storia di Tommaso Buscetta, capo di Cosa Nostra nella Sicilia degli anni '80, divenuto poi testimone e collaboratore chiave per la giustizia italiana. Regia di Marco Bellocchio, con Pierfrancesco Favino e Maria Fernanda Cândido, film vincitore ai David di Donatello del 2019 come miglior film.

>> LA SECONDA GIORNATA - Venerdì 16 ottobre 2020

Ore 10, incontro pubblico "Spazi per ricominciare" a cura di Camera di Commercio di Ferrara e con la partecipazione di Unioncamere.

Incontro di approfondimento sull'operato dell'Agenzia Nazionale per l'amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata, che da anni concorre a sostenere la ripresa economica e sociale attraverso il ricollocamento di immobili sottratti al circuito mafioso. Introduce Andrea Migliari (responsabile Servizio Qualità, Comunicazione e Progetti speciali Camera di Commercio di Ferrara), presenta Giuseppe Del Medico (responsabile Ufficio Legalità nell'Economia Unioncamere).

Nel frattempo, alle ore 10,  ma sul territorio di Voghiera, presso la Sala delle Bifore della Delizia del Belriguardo, il Comune di Voghiera ospita l'incontro del Coordinamento Provinciale Avviso Pubblico. Intervengono Pierpaolo Romani, Coordinatore nazionale Avviso Pubblico, Maria Elena Melilli, Coordinatore regionale Avviso Pubblico, Isabella Masina, del collegio dei probiviri Avviso Pubblico ed i rappresentanti degli enti locali della provincia di Ferrara iscritti ad Avviso Pubblico.

Ore 17, presentazione pubblica a cura del Comune di Ferrara del percorso di progettazione partecipata "Il parco più bello di Ferrara", riguardante i Giardini del Grattacielo, nell'ambito del progetto Parchi Sicuri.

Ore 19, secondo appuntamento con la rassegna gastronomica "Consumo Responsabile" a cura del Coordinamento di Ferrara di Libera Associazioni, nomi e numeri contro le mafie e Pro loco di Voghiera. Aperitivo conviviale accompagnato dai prodotti di Libera Terra. Introducono Christian Fossi (Cooperare con Libera Terra) e Federica Pezzoli (responsabile del Settore Informazione del Coordinamento di Ferrara di Libera Associazioni, nomi e numeri contro le mafie).

Ore 21, dibattito pubblico "Libertà di Movimento. Diritti e limiti in tempi di lockdown" con Francesco Borgonovo (vicedirettore de La Verità), modera l'incontro Luca Traini (direttore de La Nuova Ferrara).

>>> LA TERZA GIORNATA - Sabato 17 ottobre 2020

Ore 10, seminario di formazione "Illegalità e criminalità organizzata al tempo del Coronavirus"  rivolto a giornalisti e aperto a tutta la cittadinanza, che si propone di fornire un quadro informativo generale sugli effetti dell'emergenza sanitaria da Covid-19, con particolare riferimento al periodo del lockdown. I relatori cercheranno di descrivere l'impatto su cittadini, famiglie e imprese, proponendo dati, analisi ed esperienze degli aspetti legati ai diversi settori coinvolti e attinenti al tema della legalità e all'emersione di fenomeni connessi alla criminalità organizzata.

Intervengono: Michele Campanaro (Prefetto di Ferrara) "Illegalità e criminalità organizzata durante il lockdown: dati e analisi sugli effetti dei decreti governativi"; Pierpaolo Romani (presidente Avviso Pubblico) "Enti locali e Covid: quale prevenzione rispetto a mafie e corruzione"; Andrea Migliari (responsabile Servizio Qualità, Comunicazione e Progetti speciali Camera di Commercio di Ferrara) "L'economia ferrarese dopo il lockdown"; Gianni Belletti (responsabile Comunità Emmaus Ferrara) "Vecchie e nuove povertà: gli effetti della pandemia"; 

Seguirà una tavola rotonda tra giornalisti di testate locali dal titolo "Raccontare la cronaca nera e quella giudiziaria durante il lockdown per l'emergenza sanitaria Covid-19". Intervengono Daniele Predieri (La Nuova Ferrara), Federico Malavasi (Il Resto del Carlino Ferrara), Daniele Oppo (Estense.com), Antonella Vicenzi (Telestense). Al termine dell'incontro verrà proiettato il video "La legalità ai tempi del Coronavirus", l'inchiesta di Pino Finocchiaro in collaborazione con il giudice Nicola Gratteri. Prevista la diretta audio-video del seminario (servizio Consiglioweb dell'Ufficio Stampa del Comune di Ferrara). Il seminario verrà trasmesso anche in diretta streaming presso la sala multimediale del Centro Civico del Comune di Voghiera.

Coordina l'incontro Alessandro Zangara (responsabile Ufficio Stampa del Comune di Ferrara). 

Ore 16, Biblioteca Popolare Giardino presenta "FUTURE. Il domani narrato dalle voci di oggi", un progetto letterario nato dall'Italia "distopica, dove amiamo, viviamo, amiamo, mangiamo, dormiamo, piangiamo e ridiamo", come scrive l'autrice somalo-italiana Igiaba Scego, curatrice dell'antologia che ha coinvolto undici giovani donne italiane di origine africana che ci raccontano il Paese in cui vivono e immaginano il loro futuro. Presenta Anna Giulia Della Puppa (antropologa) , intervengono le autrici Wii e Ndack Mbaye.

Ore 18, dibattito pubblico "Dalla parte delle vittime", dialoga Gian Guido Nobili (responsabile Area Sicurezza Urbana e Legalità della Regione Emilia-Romagna per la Fondazione emiliano-romagnola per le vittime di reati) con Elisabetta Aldrovandi (presidente Osservatorio Nazionale Sostegno Vittime) e Stefano Callipo (presidente Osservatorio Violenza e Suicidio). Modera l'incontro Nicola Franceschini (Telestense).

Ore 19, ultimo appuntamento con la rassegna gastronomica "Consumo Responsabile" a cura del  Coordinamento di Ferrara di Libera Associazioni, nomi e numeri contro le mafie e Pro loco di Voghiera. Aperitivo conviviale accompagnato dai prodotti di Libera Terra.

Introducono Mara Biondi (referente Presidio "Barbara, Giuseppe e Salvatore Asta" del Centopievese di Libera Associazioni, nomi e numeri contro le mafie) e Andrea Vignoli (volontario del Coordinamento di Ferrara di Libera Associazioni, nomi e numeri contro le mafie).

Ore 21, concerto live di chiusura della manifestazione a cura del trio musicale Le Dolce Vita, con un repertorio di canzoni sul tema della legalità.

Durante i tre giorni della manifestazione verrà allestito il gazebo della Polizia di Stato.

Tutti gli incontri sono a ingresso gratuito.
Per la proiezione del film "Il Traditore" e il seminario di formazione "Illegalità e criminalità organizzata al tempo del Coronavirus" è richiesta la prenotazione sul sito ufficiale di Factory Grisù (link https://www.factorygrisu.it) o telefonando al numero 0532 770504.

L'accesso alle iniziative sarà consentito fino al raggiungimento dei posti a disposizione, previsti per la regolare realizzazione dell'evento.

La rassegna è organizzata nel pieno rispetto delle norme definite nei Decreti del Governo per contenere la diffusione del Coronavirus e consentire in piena sicurezza lo svolgimento delle attività.

All'interno degli spazi di Factory Grisù sarà inoltre obbligatorio l'uso delle mascherine, sia nei locali chiusi che in quelli all'aperto, secondo le disposizioni vigenti.

Info per rimanere aggiornati sul programma: Centro di Mediazione Sociale del Comune di Ferrara, tel. 0532 770504, email centro.mediazione@comune.fe.it, Pagine Facebook dedicate: Festa della Legalità e della Responsabilità; Centro Mediazione

Immagini scaricabili:

Allegati scaricabili: