Comune di Ferrara

giovedì, 23 settembre 2021.

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Nuova pavimentazione in viale Alfonso I d'Este e via Casalta. Proseguono le ciclabili di via Copparo e via Bologna. Opere su strade, edifici pubblici, beni monumentali, illuminazione, sottoservizi e verde

LAVORI PUBBLICI, VIABILITA' E VERDE - Gli interventi e le modifiche alla circolazione previsti a Ferrara dal 17 maggio 2021

Nuova pavimentazione in viale Alfonso I d'Este e via Casalta. Proseguono le ciclabili di via Copparo e via Bologna. Opere su strade, edifici pubblici, beni monumentali, illuminazione, sottoservizi e verde

14-05-2021 / Giorno per giorno

Di seguito alcuni aggiornamenti relativi a lavori pubblici e provvedimenti di viabilità previsti dal 17 maggio 2021 nel territorio comunale di Ferrara, condotti sotto la supervisione dei tecnici e degli operatori del Settore Opere pubbliche e Patrimonio del Comune di Ferrara.

 

INTERVENTI STRADALI

- Al via la ripavimentazione in viale Alfonso I d'Este, con circolazione a senso unico alternato
Prenderanno il via mercoledì 19 maggio 2021 i lavori, programmati dal Comune di Ferrara per il  rifacimento del manto stradale di viale Alfonso I d'Este, nel tratto da via Porta Romana a piazzale Medaglie D'Oro. Nel periodo di esecuzione degli interventi, della durata presunta di 5 giorni lavorativi (salvo imprevisti o avverse condizioni meteo), il transito veicolare sarà regolato a senso unico alternato con la presenza di operatori su strada (movieri).
L'impresa esecutrice è la I.C.S. Impresa Conglomerati Strade srl (di Limena - PD)

- In corso i lavori notturni per la ripavimentazione di viale Po, con circolazione a senso unico alternato
Proseguono
i lavori per il rifacimento della pavimentazione stradale di viale Po, nel tratto compreso tra via Porta Catena e via Padova. Gli interventi sono programmati in orario notturno, fra le 20,30 e le 6, e la loro conclusione è prevista, salvo maltempo, martedì 18 maggio 2021. Durante le fasi di esecuzione dei lavori il transito veicolare sarà regolato a senso unico alternato.
A seguire sarà realizzata la segnaletica orizzontale, sempre in orario notturno.
L'impresa appaltatrice è la Spina Michele Srl (Campobasso), con subappaltatori: Sintexcal SpA (Ferrara) e CIMS Srl (Castel Guelfo - BO).

- Lavori di asfaltatura per la messa in sicurezza di via Casalta
Inizieranno lunedì 17 maggio i lavori di asfaltatura e messa in sicurezza di via Casalta (località Aguscello) attualmente chiusa al traffico a causa di gravi dissesti alla pavimentazione stradale (v. FOTO a fondo pagina).

- In via di ultimazione il secondo collegamento ciclabile con l'ospedale di Cona
Sono in via di ultimazione i lavori per il completamento del secondo percorso ciclabile tra l'ospedale Sant'Anna di Cona e la città (lotti 2 e 3). E' già stata completata la riasfaltatura del tratto di via del Parco tra via San Bartolo e via Ricciarelli. Attualmente si stanno realizzando gli interventi puntuali previsti all'interno della frazione di Aguscello, con la realizzazione di attraversamenti pedonali rialzati in via Ricciarelli (v. FOTO), oltre ai lavori di completamento della segnaletica stradale.
In base al progetto, il percorso ha origine in via Fiaschetta, in corrispondenza del polo ospedaliero di Cona, prosegue parallelamente alla 'superstrada' (RA8) Ferrara-Porto Garibaldi sulla via Boccale fino all'intersezione con la via Ricciarelli, attraversando poi il centro abitato di Aguscello sino all'intersezione con via del Parco e si conclude su quest'ultima in corrispondenza del tratto ciclabile esistente in corrispondenza della via Miles Davis. Da qui, percorrendo il sottopasso ciclopedonale, si può raggiungere, tramite via San Bartolo oppure via Tambroni - via De Andrè, la via Comacchio all'altezza del quartiere Villa Fulvia.

- Primo collegamento ciclabile con l'ospedale di Cona: in via di ultimazione l'estensione dell'asfaltatura di via Colombara
Nell'ambito dell'intervento di realizzazione del primo collegamento ciclabile, dalla rotatoria di via Aldo Moro (nei pressi dell'ingresso 1 dell'ospedale di Cona) fino alla via Comacchio a Cocomaro di Cona (nei pressi del ristorante 'Il Sombrero') è, invece, in via di ultimazione l'estensione dell'asfaltatura di via Colombara (v. FOTO a sinistra).

 

- Nuova pavimentazione per i marciapiedi di via Borgo dei Leoni
In via Borgo dei Leoni sono attualmente in corso i lavori a cura di Hera Impianti per il rifacimento della rete idrica, al termine dei quali avranno inizio i lavori programmati dal Comune di Ferrara, per il rifacimento della pavimentazione dei marciapiedi. La ripavimentazione interesserà i marciapiedi di entrambi i lati della via: sul lato dei numeri civici pari nel tratto compreso tra largo Castello e il palazzo sede del tribunale per una lunghezza di circa 220 m; e sul lato dei civici dispari nel tratto compreso tra largo Castello ed il numero civico 61, incluso il tratto di marciapiede antistante il palazzo sede della Camera di Commercio, per una lunghezza di circa 273 m. I nuovi marciapiedi saranno in trachite, tranne nel tratto dei civici dispari tra piazza Torquato Tasso e il civico 61, dove sarà rifatta la pavimentazione in asfalto.
Le opere di ripavimentazione commissionate dal Comune di Ferrara saranno eseguite per tratti, successivamente ai lavori, a cura e spese di Hera Spa, per il rifacimento degli allacciamenti degli impianti idrici delle proprietà private alla dorsale principale, e alla realizzazione di una nuova rete di raccolta delle acque meteoriche.
La ditta esecutrice è la Eredi Fantoni Adriano srl.
Durata prevista: 126 giorni (dal 12 aprile 2021).

- In corso il rifacimento della pavimentazione in ciottoli e trachite di via del Turco e il rifacimento del marciapiede di via Piangipane
Proseguono i lavori, iniziati lo scorso 9 marzo, a cura del Comune di Ferrara, per la riqualificazione di via del Turco, con il rifacimento della pavimentazione nel tratto tra via Ripagrande e piazzetta San Michele. Durante l'intero periodo di esecuzione dei lavori il tratto interessato resterà chiuso al transito. In programma il rifacimento dei camminamenti in lastre di trachite e dell'acciottolato stradale, oltre al ripristino, nell'intera via del Turco, delle reti idrica e fognaria a cura di Hera. A seguire, sempre nell'intera via, anche il rifacimento dell'impianto di illuminazione pubblica. AGGIORNAMENTO del 14 maggio 2021: Sono in corso i lavori di Hera relativi al rifacimento di rete idrica e fognaria. A causa di ritrovamenti archeologici (v. FOTO) si sono avuti dei rallentamenti rispetto al cronoprogramma lavori preventivato. I lavori di scavo, infatti proseguono con la sorveglianza di un archeologo e la supervisione della soprintendenza ai beni culturali ed i ritrovamenti sono oggetto di rilievo dettagliato e messa in sicurezza.

Sono inoltre in corso i lavori di rifacimento della pavimentazione del marciapiede di via Piangipane, lato Meis, dove sarà realizzato un percorso pedonale in calcestruzzo 'pettinato', caratterizzato da una particolare lavorazione superficiale che lo rende antiscivolo oltre che di gradevole aspetto estetico. In corrispondenza del MEIS verrà allargata l'attuale piattaforma in trachite e porfido, con l'utilizzo dei medesimi materiali, per ottenere il duplice risultato di indurre le auto a rallentare in conseguenza al restringimento della carreggiata (portata a 4 mt.) e di realizzare uno slargo urbano arredato che valorizzi l'ingresso del museo. AGGIORNAMENTO del 14 maggio 2021: Al momento risulta completata la realizzazione dei marciapiedi in calcestruzzo pettinato (v. FOTO) sul lato dei civici dispari, tra il civ. 107 (via della Grotta) ed il civ. 7 (via Succi). E' stata eseguita la demolizione dei marciapiedi esistenti sul lato dei civici pari tra il civ. 104 (via della Grotta) ed il civ. 68, in prossimità del Meis.

Gli interventi rientrano nel progetto di "Realizzazione di opere di accessibilità e percorsi ciclo pedonali dal Meis al centro storico ed al quartiere ebraico", inserito nell'ampia opera del Comune di Ferrara per la rigenerazione urbana della zona ex Mof-Darsena-Meis, finanziato con fondi statali del 'Bando Periferie' (lotto B3).
Tutti i dettagli sull'intervento su CronacaComune del 3 marzo 2021


- In corso la realizzazione di un nuovo percorso ciclabile in via Copparo
Proseguono i lavori, affidati dal Comune di Ferrara all'impresa 'Costruzioni Castellin Lorenzo Srl' di Monselice (PD), per la realizzazione della nuova pista ciclabile che si snoderà tra via Borgo Punta e un tratto di via Copparo, a Ferrara, fino al centro commerciale 'Le Mura'.
AGGIORNAMENTO del 14 maggio 2021: Dopo la conclusione del percorso in via Borgo Punta e della nuova rotatoria stradale all'intersezione con via Copparo, il cantiere ora procede lungo via Copparodove la pista ciclo pedonale si estenderà fino a via dei Morari.
Entro il prossimo 22 maggio dovrebbe essere completato il percorso ciclabile fino all'incrocio con via Elsa Morante. Sono in corso proprio in questi giorni i lavori di asfaltatura finale del percorso ciclabile e della sede stradale nel tratto di via Copparo compreso tra via Giovanni XXIII  e via Elsa Morante, con inevitabili LIMITAZIONI AL TRAFFICO E  DISAGI ALLA CIRCOLAZIONE (v. FOTO a fondo pagina).
Da lunedì 24 maggio è prevista invece l'ultima fase del cantiere che prevede la realizzazione di una nuova fognatura in centro strada nel tratto di via Copparo compreso tra l'intersezione con via Elsa Morante e via dei Morari oltre al completamento del percorso ciclabile. In questa fase si prevede LA CHIUSURA AL TRAFFICO del tratto stradale interessato.
Per tutti i dettagli del progetto v. CronacaComune del 5 giugno 2020

- Nuovo tratto ciclabile su via Bologna tra via Caselli e via Sammartina
Sono iniziati lo scorso 8 marzo i lavori di completamento del percorso ciclabile su via Bologna nel tratto compreso tra via Caselli e via Sammartina.
L'opera, affidata dal Comune di Ferrara alla ditta Eredi Fantoni Adriano srl, prevede la realizzazione di un percorso ciclopedonale bidirezionale, promiscuo per ciclisti e pedoni, a margine di via Bologna, nel tratto compreso tra le vie Caselli e Sammartina. L'esecuzione di questo tratto di pista ciclabile, unito a quello esistente, consentirà il collegamento diretto del quartiere di via Bologna, zona Chiesuol del Fosso, con il centro cittadino .
Il nuovo tratto ciclopedonale, della lunghezza di circa 800 metri e di larghezza pari a 2,50 metri, si svilupperà, in sede propria, prevalentemente sulla banchina laterale di via Bologna, lato civici dispari. Non sono previsti interventi di abbattimento di alberature. La durata prevista dei lavori è di 150 giorni.
AGGIORNAMENTO del 14 maggio 2021:
Tratto antistante l'autolavaggio (fronte fiera )
: Completata la realizzazione della rete acque meteoriche, del sottofondo del percorso ciclopedonale e delle opere edili del nuovo impianto di pubblica illuminazione .
Tratto compreso tra l'autolavaggio e la strada bianca dopo la ditta "Dinamica" (v. FOTO):  realizzati il pacchetto stradale escluso il tappeto d'usura, il bauletto di 50 cm a separazione dalla Via Bologna a protezione di ciclisti e pedoni, le aiuole antistanti la ex sede di "Merdedes Benz", le opere edili del nuovo impianto di pubblica illuminazione e la nuova rete di acque meteoriche, comprese le caditoie. E' imminente l'intervento di realizzazione della nuova fermata bus in corrispondenza della fiera.
Tratto "Bettini tende" -"Krifi Torrefazione"  Eseguiti le opere edili di predisposizione del nuovo impianto di pubblica illuminazione  (posa pozzetti, plinti e cavidotti),  i lavori di realizzazione della nuova rete di raccolta delle acque di pioggia (dorsale diam. 400 mmm, caditoie e collegamenti alla rete principale), la realizzazione del sottofondo della pista ciclabile.
Sono iniziati oggi, 14 maggio 2021, i lavori di realizzazione del bauletto di larghezza pari a 50 cm, a delimitazione della pista ciclabile rispetto alla carreggiata stradale, nel tratto compreso tra  "Bettini tende" -"Krifi Torrefazione".
E' prossima la realizzazione di un muro di sostegno lungo lo stesso tratto al fine di  colmare la differenza di quota tra Via Bologna e la campagna circostante, dove si svilupperà il tracciato della nuova pista ciclabile.
(Per tutti i dettagli del progetto v. CronacaComune del 5 marzo 2021)

------------

VIABILITA'

- In corso Martiri della Libertà senso unico alternato per lavori di sostituzione delle condotte dell'acqua
Dallo scorso 4 maggio 2021, per consentire l'esecuzione di una nuova fase dei lavori di riqualificazione della rete idrica in centro storico a cura di Heratech, sono in vigore modifiche temporanee alla viabilità in corso Martiri della Libertà, per circa 2 settimane.
In particolare, all'intersezione tra corso Martiri della Libertà, corso della Giovecca e largo Castello il transito veicolare è regolamentato con semaforo singolo per ogni braccio.
In corso Martiri della Libertà
, la circolazione è a senso unico alternato con l'utilizzo dell'impianto semaforico esistente e con l'aggiunta di una lanterna semaforica in posizione arretrata. E' stata inoltre aggiunta una lampada semaforica anche in corso della Giovecca in posizione arretrata rispetto all'impianto semaforico esistente.
In tutti i tratti interessati dai lavori il transito pedonale sarà sempre garantito in condizioni di massima sicurezza, mentre le biciclette, qualora non sussistano le condizioni di sicurezza, dovranno essere condotte a mano con eventuale percorso alternativo.
Le modifiche alla viabilità saranno indicate da segnaletica di preavviso e di deviazione nei tratti interessati.

- Senso unico alternato lungo l'asse via Vallelunga - via Romito a Pontelagoscuro
A partire da giovedì 13 maggio 2021 saranno possibili rallentamenti della circolazione lungo l'asse via Vallelunga - via Romito a Pontelagoscuro (Ferrara) per l'istituzione del senso unico alternato. Le modifiche alla viabilità sono necessarie per consentire l'esecuzione di lavori propedeutici alla messa in funzione del ponte provvisorio parallelo alla via Romito, al fine di procedere con la successiva demolizione del ponte Bardella sul Canale Boicelli, per conto della Regione Emilia Romagna.

- In via Bologna dal 10 maggio nuove modifiche alla viabilità tra via Aeroporto e via Passega per lavori del teleriscaldamento
Dallo scorso 6 maggio nell'area di via Bologna gli interventi di scavo per la posa di condotte del teleriscaldamento a cura di HeraTech, stanno interessando anche il tratto compreso tra via dell'Aeroporto e via Passega. I lavori nell'area sono iniziati con la demolizione dei bauletti e la chiusura al transito delle piste ciclabili.
Mentre da lunedì 10 maggio fino a fine lavori saranno in vigore alcune modifiche alla viabilità:
>> In via Bologna:

- resta confermato il senso unico di marcia sul controviale di via Bologna tra via Mambro e viale Krasnodar, con direzione verso viale Krasnodar.
- in via Bologna divieto di transito (eccetto autorizzati) e divieto di sosta 0-24 con rimozione coatta in tutto il tratto interessato dall'occupazione del cantiere nel segmento compreso tra il passaggio pedonale in prossimità dei numeri civici 245/D e 245/E e l'intersezione con via Mambro.
- revoca delle aree di fermata Bus presenti nel tratto di via Bologna tra via Mambro e il numero civico 245/F.
- in via Bologna revoca della pista ciclabile e pedonale lato civici dispari nel tratto compreso tra via Aeroporto e i civici 245/E e 245/F e revoca degli attraversamenti pedonali all'intersezione con via dell'Aeroporto e con via Caroli.
- il transito pedonale e ciclabile circolante sul lato civici dispari in direzione centro città, all'intersezione con via Mambro, sarà indirizzato sul lato opposto con cicli condotti a mano.
Sarà installato un nuovo impianto semaforico provvisorio sulla via Bologna all'intersezione con via Mambro per i veicoli provenienti dalla città; i veicoli all'intersezione, con il verde singolo, potranno proseguire diritti, svoltare sulla via Mambro oppure verso via Aeroporto.
Durante i lavori saranno modificate le fasi semaforiche dell'intersezione via Bologna-via Mambro-via dell'Aeroporto al fine di garantire sempre e solo una singola fase verde per ogni corrente di traffico.
>> in via Passega, nel tratto compreso tra via Bologna e via De Sanctis sarà istituito il divieto di transito (eccetto gli autorizzati). Non sarà pertanto possibile raggiungere via Bologna da via Passega e viceversa; possibili percorsi alternativi: via Mambro/via De Sanctis.
Sono ammessi al transito i veicoli al servizio di persone invalide e quelli adibiti al pronto soccorso di emergenza oltre i pedoni e i velocipedi, eventualmente condotti a mano, in condizioni di massima sicurezza, compatibilmente con le esigenze del cantiere.

- Modifiche alla circolazione in viale Krasnodar dal 26 aprile per lavori di posa del teleriscaldamento
Dallo scorso 26 aprile sono in vigore modifiche temporanee alla viabilità in viale Krasnodar, necessarie a consentire la prosecuzione degli interventi di scavo per la posa di condotte del teleriscaldamento a cura di HERAtech.
Nel dettaglio, in viale Krasnodar nel tratto compreso tra il controviale di via Bologna e via Bardellini, è in vigore il senso unico di marcia in direzione di via Bardellini.
Per i veicoli provenienti da via Ferraresi all'intersezione con via Bardellini previsto il divieto di transito (eccetto residenti e attività) con direzione via Bologna.
I veicoli diretti verso via Bologna dovranno utilizzare le vie Bardellini-Beethoven come alternative.
Il transito veicolare che fuoriesce dalle proprietà private e dal parcheggio del supermercato sarà indirizzato verso via Bardellini/Carlo Porta.
In via Verga, nel tratto compreso tra il numero civico 17 (Day Surgery) e viale Krasnodar è revocato il vigente senso unico di marcia e ripristinato il doppio senso di circolazione.
Nel tratto di viale Krasnodar compreso tra il controviale e il viale principale di via Bologna, è in vigore il senso unico di marcia in direzione del viale principale.
Sarà sempre garantita l'accessibilità ai percorsi pedonali.
Tutte le modifiche alla viabilità saranno indicate da segnaletica di preavviso e deviazione, in prossimità dei tratti interessati.

- Modifiche alla viabilità in via Bologna per lavori di scavo per il teleriscaldamento
Per consentire l'esecuzione dei lavori di scavo in corso in via Bologna per la posa della condotta del teleriscaldamento a cura di HERAtech, dal 6 aprile scorso sono in vigore modifiche temporanee alla viabilità fino a fine lavori:
>>
i veicoli in uscita da via dell'Aeroporto all'intersezione con via Bologna avranno l'obbligo di svolta a destra direzione centro;
>>
In via Bologna all'intersezione con via Mambro, immediatamente dopo l'intersezione con via dell'Aeroporto, i veicoli avranno l'obbligo di proseguire diritto in direzione centro cittadino;
>>
in viale Krasnodar, all'intersezione con via Bologna direzione via Beethoven, tutti i veicoli, compresi i mezzi bus, avranno l'obbligo di svolta a destra.
Le modifiche alla viabilità saranno segnalate da apposita segnaletica di preavviso e deviazione.

- In via Bologna viabilità modificata tra via Mambro e viale Krasnodar per lavori di estensione del teleriscaldamento
Dal 22 marzo scorso in via Bologna
a Ferrara, per consentire l'esecuzione dei lavori di estensione della rete del teleriscaldamento a cura di HeraTech, sono in vigore modifiche alla viabilità nel tratto compreso tra via Mambro e viale Krasnodar, con deviazione del traffico proveniente dal centro città.
Nello specifico, il transito veicolare con provenienza da Foro Boario, all'intersezione con via Mambro, per proseguire in direzione di via Beethoven, è deviato sul controviale di via Bologna, presente tra via Mambro e viale Krasnodar. Allo scopo, nello stesso controviale è temporaneamente istituito il senso unico di marcia, con direzione da via Mambro verso viale Krasnodar.
Per i veicoli provenienti da via Mambro è istituito l'obbligo di svolta a destra sul controviale e i veicoli diretti verso il centro cittadino devono utilizzare il percorso: controviale via Bologna-viale Krasnodar-via Bologna-rotatoria via Wagner-Beethoven per ritornare in direzione del centro.
Per i veicoli provenienti da viale Krasnodar è istituito lo Stop e la direzione obbligatoria diritto all'intersezione con il controviale di via Bologna. I veicoli devono pertanto dare la precedenza a chi proviene dal controviale stesso.
Per i veicoli provenienti da via dell'Aeroporto, all'intersezione con la via Bologna è istituita la direzione obbligatoria a destra; i veicoli diretti verso la periferia devono utilizzare via Mambro e il controviale di viale Bologna.
I veicoli provenienti da via Wagner e diretti verso via Mambro devono utilizzare via Passega e via De Sanctis per ritornare su via Mambro, ciò per non creare ingorghi nell'intersezione via Bologna/via Aeroporto.
La pista ciclabile presente sul lato del controviale è interdetta al transito ciclabile e pedonale, con pedoni e cicli a mano che devono dirigersi verso il lato opposto della carreggiata stradale in corrispondenza degli attraversamenti pedonali esistenti all'intersezione con via Mambro e con viale Krasnodar.
Le modifiche alla viabilità sono indicate da segnaletica di preavviso e deviazione, in prossimità dei tratti interessati.

- Modifiche alla viabilità in via Bologna, tra via Ippodromo e via Canani, per lavori di estensione del teleriscaldamento
In via Bologna, proseguono gli interventi di estensione della rete del teleriscaldamento a cura di HeraTech, anche nel tratto tra via Ippodromo e via Canani, dove la circolazione resta a senso unico alternato nel segmento interessato dagli interventi.
Le modifiche alla viabilità sono indicate da segnaletica di preavviso nei tratti interessati.

- Viale Costituzione interrotto al transito per lavori
Nelle giornate di lunedì 17 e martedì 18 maggio 2021, dalle 8 alle 18, viale Costituzione 8/10 , a Ferrara, sarà interrotto al transito per lavori edili a cura di privati. Saranno ammessi (con temporaneo ripristino del doppio senso di circolazione) solo i veicoli con possibilità di ricovero in aree ubicate al di fuori della sede stradale, quelli al servizio dei disabili e i mezzi di soccorso. In vigore anche il divieto di sosta con rimozione coatta.

- Via Magnavacca interrotta al transito per lavori
Nella giornata di martedì 18 maggio 2021, dalle 8 alle 18, il tratto di via Magnavacca, a Ferrara, tra via Solferino e via Curtatone e Montanara sarà interrotto al transito per lavori edili a cura di privati. Saranno ammessi solo i veicoli con possibilità di ricovero in aree ubicate al di fuori della sede stradale, quelli al servizio dei disabili e i mezzi di soccorso. In vigore anche il divieto di sosta con rimozione coatta.

- Via Fossato interrotta al transito per lavori
Nella giornata di venerdì 21 maggio 2021, dalle 7,30 alle 16, il tratto di via Fossato, a Ferrara, tra piazza Ariostea e via Mascheraio sarà interrotto al transito per lavori edili a cura di privati. Saranno ammessi (con temporaneo ripristino del doppio senso di circolazione) solo i veicoli con possibilità di ricovero in aree ubicate al di fuori della sede stradale, quelli al servizio dei disabili e i mezzi di soccorso. In vigore anche il divieto di sosta con rimozione coatta.

------------

MOBILITÀ SOSTENIBILE

Prenderanno il via lunedì 17 maggio 2021, salvo condizioni meteo avverse, gli interventi di segnaletica per la realizzazione delle postazioni cittadine dedicate al parcheggio dei monopattini elettrici a noleggio, in: Viale Costituzione (Stazione FS), Via Fausto Beretta, Giardini 20 e 29 Maggio 2012, Via Saragat (Polo Scientifico), Via Fossato di Mortara in prossimità del cn. 27/A, Via Rampari San Rocco all'intersezione con Piazzale Medaglie d'Oro, Via San Guglielmo in prossimità dell'ingresso al parcheggio auto.
La ditta che eseguirà le lavorazioni è la Padana Segnaletica Srl (di Padova) e lavorerà senza chiusura al traffico delle strade interessate.

------------

BENI MONUMENTALI - Aggiornamento del 14 maggio 2021 - SCHEDE a cura del Servizio Beni Monumentali del Comune di Ferrara

- Lavori di ristrutturazione, restauro e adeguamento strutturale del II Chiostro del Monastero di S. Antonio in Polesine a Ferrara
II Chiostro del Monastero Benedettino di S. Antonio in Polesine si trovava, prima dei lavori iniziati il 7 ottobre 2019, sostanzialmente al grezzo; tuttavia, il molto tempo trascorso dagli ultimi interventi effettuati su di esso - risalenti agli anni '90 con la parziale attuazione, poi interrotta, di un progetto di restauro commissionato dall'Università di Ferrara - ha reso necessarie, tra le altre operazioni, numerose opere di consolidamento strutturale. Dunque, l'intervento finanziato (dell'importo complessivo pari ad €1.300.000,00) prevede la realizzazione di opere di ristrutturazione, restauro, adeguamento impiantistico e opere di finitura per riportare il chiostro alle sue funzioni originarie.
In data 01/03/2021 sono ripresi i lavori con la nuova ATI (Capogruppo E.T. Costruzioni), subentrata in seguito alla risoluzione del contratto con l'impresa Centauro Costruzioni S.r.l. per grave ritardo.
Nel mese di marzo sono quindi state verificate le lavorazioni svolte dalla vecchia impresa e ultimate le operazioni di pulizia del cantiere. È stata rimaneggiata una zona di copertura a ridosso del I Chiostro e sono stati rinforzati alcuni solai al piano primo mediante l'inserimento di doppio tavolato incrociato.
Nel mese di aprile sono proseguiti i lavori di scuci-cuci al piano terra e di stuccatura delle facciate esterne; è stato eseguito il getto della soletta di un solaio al piano primo; sono stati verificati gli scarichi e le ventilazioni da portare a tetto per tentare di utilizzare il più possibile i comignoli esistenti; sono terminati i lavori per il ripristino del fascione di intonaco sui due lati della facciata a ridosso del cornicione mentre è continuata la posa degli architravi con piatto metallico sagomato nelle finestre esterne; infine, è stato eseguito lo scavo nell'androne e ivi sono stati posati i corrugati impiantistici.
Attualmente stanno proseguendo le operazioni di scuci-cuci generale e di stuccatura delle murature esterne della facciate. È in corso la posa dei bancali nelle finestre al piano terra, mentre la posa degli architravi con piatto metallico nelle finestre esterne è quasi terminata. Sono stati realizzati tre camini in copertura con mattoni a vista. Prossimamente si inizierà a realizzare le tramezze al piano terra.

- Recupero post sisma dell'Ex Monastero di San Paolo
I lavori di recupero post sisma al complesso dell'ex monastero di San Paolo sono terminati. E' in corso la fase di collaudo tecnico amministrativo.Per i dettagli del progetto v. CronacaComune dell'8 novembre 2019

- Lavori di riparazione con rafforzamento locale post sisma del complesso della Chiesa di S. Maria della Visitazione (detta della Madonnina) e della Canonica
Il complesso è composto da Chiesa, Canonica, Convento. I lavori di riparazione con rafforzamento locale post - sisma sono iniziati il 18/03/2019. E' stata eseguita la messa in sicurezza delle volte della Chiesa, sono stati eseguiti interventi di consolidamento dei solai della Canonica  e del Convento. I  lavori di consolidamento del coperto e della relativa struttura portante sono terminati.
È stato eseguito il restauro dell'antico rosone e finestroni in legno. Si stanno portando a termine i lavori di tinteggiatura  dell'interno della Chiesa. E' stato rimaneggiato e consolidato il tetto della Canonica. E' stata approvata dalla RER e dall'Amministrazione Comunale la perizia di variante per completare alcune lavorazioni e attualmente sono in corso i relativi lavori. Per i dettagli del progetto v. CronacaComune dell'8 novembre 2019

- Messa in sicurezza del complesso dell'ex chiesa e convento di Santa Caterina Martire (ex Ipsia)
I lavori di messa in sicurezza del complesso sono terminati nello scorso mese di luglio. E' ora in corso la progettazione preliminare dell'intervento di riparazione e miglioramento strutturale post sisma.

- Ristrutturazione e restauro post sisma della chiesa di S. Maria della Consolazione
Proseguono i lavori, consegnati dal Comune di Ferrara alla ditta esecutrice (Costruzioni Barozzi Srl) il 3 settembre 2019, per il miglioramento strutturale post-sisma e il completamento del restauro della chiesa di S. Maria della Consolazione in via Mortara a Ferrara.
I lavori riguardano in sintesi: opere strutturali per la riparazione e il miglioramento strutturale post sisma; opere edili e finiture connesse alle opere strutturali; opere impiantistiche (elettrico, sonoro, riscaldamento, anti risalita umidità); opere di restauro dell'apparato decorativo, opere di restauro arredi sacri e acquisto di nuovi.
Sono stati eseguiti i consolidamenti della struttura del tetto, delle volte della navata centrale e delle navate laterali, delle murature, dell'arco trionfale, delle fondazioni, completando così l'intervento strutturale di riparazione del danno post sisma.
Sono stati ultimati anche i lavori sull'involucro esterno: rimaneggiamento del manto di copertura e restauro con consolidamento dei paramenti murari esterni. Sono stati ultimati i restauri dell'apparato decorativo oltre ai lavori di finitura interna quali: tinteggiatura, sostituzione nuovi infissi, e impianto elettrico.
È stata approvata la Variante suppletiva per maggiori oneri anti-contagio Covid-19, per il restauro di alcuni affreschi e per la riparazione di alcuni ulteriori elementi strutturali.
È terminato il restauro della balaustra e dei portoni. È stato completato l'allacciamento al teleriscaldamento e l'impianto elettrico è ultimato. Conclusi anche il ripristino e la pulitura ad acqua del pavimento in cotto.
È in corso il completamento delle tinteggiature e si è in attesa della fornitura degli arredi.
Si prevede di chiudere i lavori entro la fine di giugno 2021.
Per i dettagli del progetto v. CronacaComune del 16 settembre 2019

- Lavori di riparazione post sisma all'ex chiesa di San Nicolò a Ferrara
Sono partiti nell'ottobre 2020 i lavori di riparazione e miglioramento strutturale post sisma all'ex chiesa di San Nicolò a Ferrara della durata prevista di dieci mesi. Sono in corso le opere di consolidamento delle murature esterne mediante cuci scuci, inserimento di diatoni di collegamento, iniezioni e ristilatura dei giunti di malta.
Successivamente si procederà agli interventi di consolidamento del solaio di calpestio mediante la realizzazione di un doppio tavolato in legno e elemento di collegamento alle murature. (Tutti i dettagli su CronacaComune del 7 ottobre 2020).

- Restauro post sisma della chiesa di San Carlo Borromeo
Alla chiesa di San Carlo Borromeo, in corso Giovecca a Ferrara, sono partiti il 14 settembre 2020 i lavori di restauro post sisma, che vedono il Comune di Ferrara come stazione appaltante e avranno una durata di 270 giorni. Si è ultimato il lavoro di consolidamento della volta in canna palustre del soffitto della chiesa e il relativo restauro pittorico.
Completato il lavoro di consolidamento delle statue, sono in attesa di ricollocamento.
Attualmente sono in corso i lavori consolidamento del catino absidale, consolidamento degli affreschi ed integrazioni pittoriche ove necessario, realizzazione di nuovo solaio all'interno della sacrestia.
Sono stati installati ponteggi esterni per lavori di consolidamento volte delle cappelle laterali. (Tutti i dettagli su Cronacacomune del 15 settembre 2020)

- Progetto Mura 1 km all'anno: in corso i lavori del 1° lotto: manutenzione straordinaria di tratti della cortina muraria ovest e nord e di due tratti ciclabili nel sottomura
Ha preso il via il 15 marzo scorso il primo degli interventi di manutenzione straordinaria delle antiche mura cittadine previsti dal Comune di Ferrara (Progetto Mura - 1 Km all'anno). I lavori prevedono il restauro e il consolidamento del paramento murario nel tratto di mura dalle Barriere di Porta Po (c.so Porta Po angolo via Belvedere) fino alla Porta degli Angeli, oltre a lavori di manutenzione straordinaria di due tratti di piste ciclabili: da via Belvedere al fornice Tumiati e da piazzale San Giovanni al doccile di San Rocco. La conclusione è prevista per settembre 2021 Le opere di restauro stanno interessando il paramento prospicente via Mura di Porta Po ed il prospetto interno verso il camminamento superiore. Attualmente i lavori sono sopraggiunti fino alla scala del Birago.
Successivamente si procederà con il rifacimento della pista ciclabile fino al Palazzo delle Palestre, mentre le opere di restauro si concentreranno sul paramento tra il Torrione del Barco e la Porta degli Angeli. (per dettagli e cartina del progetto v. CronacaComune del 19 marzo 2021)

- A Palazzo dei Diamanti in corso la riqualificazione per rendere più accoglienti gli spazi espositivi (lavori Lotto A - Ducato Estense)
E' una riqualificazione tutta volta a rendere gli spazi di Palazzo dei Diamanti più funzionali e accoglienti quella in corso dall'autunno 2020. I lavori di questo 'lotto A', con durata prevista di un anno, permetteranno infatti di ampliare e riqualificare gli spazi e i servizi della galleria, rendendoli maggiormente adeguati alla rilevanza dell'edificio storico e alla programmazione espositiva di Ferrara Arte.
Gli interventi, per un importo complessivo di 5.500.000 euro di cui 3.500.000 finanziati con fondi  ministeriali MiBACT FSC 2014-2020, prevedono in particolare la riqualificazione, il restauro,  la riorganizzazione degli spazi con accorpamento degli ambienti precedentemente occupati dal Museo del Risorgimento, l'adeguamento dei servizi e degli impianti per poter garantire spazi idonei ad accogliere mostre temporanee con standard internazionali.
La consegna del cantiere alla ditta affidataria costituita in ATI e composta dalle imprese: Cooperativa Edile Artigiana s.c.(capogruppo), iMartini s.r.l. (mandante) e Cooperativa di Produzione e Lavoro Bruno Buozzi s.c. (mandante) è avvenuta il 21 ottobre 2020, con inizio effettivo dei lavori il 28 ottobre 2020.
Sono state ultimate le demolizioni, i consolidamenti e i restauri dei soffitti lignei nell'Ala Tisi mentre sono ancora in corso i lavori per le predisposizioni impiantistiche nella medesima ala e nella vecchia sede del Museo del Risogimento. La posa degli impianti nel nuovo locale bar è quasi ultimata. Si è conclusa la bonifica dalle traversine ferroviarie poste nel giardino e la bonifica dagli ordigni bellici. Si sta procedendo al montaggio delle contropareti in cartongesso con il doppio ruolo di superficie di sacrificio per gli allestimenti e fodera tecnologica. A breve si darà inizio agli scavi propedeutici alla posa dei cunicoli impiantistici che collegheranno la centrale - posta nei pressi del muro di confine con il Liceo Ariosto - con il Palazzo.
Il cantiere potrà procedere con l'Ala Biagio Rossetti non appena la mostra di Ligabue verrà chiusa e disallestita, ossia il giorno 1 luglio 2021.  Tutti i dettagli su CronacaComune del 21 ottobre 2020

- Certosa di Ferrara
Gli interventi riguardano lavorazioni edili di completamento del lavori di riparazione e miglioramento strutturale post sisma della Certosa e Cimitero di Ferrara.
Le zone oggetto d'intervento sono le volte del porticato d'ingresso del primo Gran Claustro della Certosa, lato destro e sinistro.
Lotto A: I lavori riguardanti la raschiatura delle vecchie tinteggiature a calce, la successiva stuccatura e iniezioni per ristabilire l'adesione tra supporto murario e intonaco, e la tinteggiatura generale sono terminati.
Lotto B: Sono in fase di ultimazione i lavori riguardanti il restauro delle colonne e delle parti  basamentali  marmoree

- Restauro della statua di Girolamo Savonarola
Terminata la fase di allestimento dei ponteggi, sono in fase di avvio i lavori per il restauro della statua di Girolamo Savonarola, nell'omonima piazza, finanziato con fondi art bonus - per oltre 21mila euro. Gli interventi, a cura del laboratorio di restauro Ottorino Nonfarmale di San Lazzaro di Savena, prevedono l'utilizzo di tecnologie sperimentali: per 'pulire' la statua del Savonarola saranno infatti usati speciali enzimi, in grado di debellare muschi e licheni che negli anni hanno intaccato l'opera realizzata da Stefano Galletti. Dopo la prima fase di pulitura, è previsto il preconsolidamento, il consolidamento, le stuccature e una azione protettiva finale per la statua. Il completamento del restauro richiederà circa 3-4 mesi.

- Restauro della statua della Nike Alata di San Bartolomeo in Bosco
Sono iniziati anche i lavori di consolidamento e restauro della statua della Nike Alata di San Bartolomeo in Bosco nell'ambito del finanziamento ottenuto per progetti ed iniziative relativi al patrimonio storico della Prima Guerra Mondiale. I lavori dureranno circa 60 giorni e saranno realizzati dalla Geostrutture Restauri srl di Copparo. L'investimento complessivo è di circa 17.500 euro. Gli operai specializzati effettueranno dapprima il consolidamento del basamento e della colonna su cui poggia la statua, quindi interverranno per il restauro conservativo. Il basamento sarà soggetto a un trattamento per eliminare i microrganismi dannosi senza interferire chimicamente o meccanicamente con la superficie, a seguire si procederà con l'eliminazione della patina di sporco resistente tramite sabbiatura, con la rimozione e il rifacimento delle stuccature e con l'applicazione di una particolare resina acrilica per facilitare il ripristino delle epigrafi mancanti o poco leggibili.

------------

EDILIZIA

- Lavori di demolizione della palazzina ex sede della Polizia Municipale in via Bologna
Sono in corso (dal 10 maggio scorso) i lavori di demolizione del fabbricato ex Amga, che fu anche sede del "Comando della Polizia municipale di Ferrara", in via Bologna 13/15.
Lo stabile, fortemente danneggiato a seguito del terremoto, è inagibile dal 2012. Dopo le operazioni preliminari all'intervento dei giorni scorsi, gli addetti della Eco Demolizioni di Rimini avvieranno la demolizione con un escavatore dotato di braccio meccanico. 
Si prevede un periodo di lavoro della durata complessiva di circa quattro settimane, nel corso delle quali, per consentire la riduzione delle emissioni di polvere, sarà impiegato un cannone nebulizzante ad acqua.
I lavori erano stati consegnati il 15 aprile scorso alla ditta esecutrice, che nei giorni scorsi ha provveduto allo sgombero degli interni, per consentire l'esecuzione della demolizione.
Il cantiere opererà nel pieno rispetto degli orari previsti dal Regolamento Comunale per la disciplina delle attività rumorose; saranno tuttavia possibili inevitabili disagi per i residenti delle aree limitrofe in considerazione della tipologia dell'intervento.

- Ripristino della copertura del centro sociale "Il Melo"
Sono stati consegnati alla ditta esecutrice lo scorso 28 aprile i lavori programmati dal Comune di Ferrara per il ripristino della copertura del centro sociale "Il Melo", di via del Melo. Gli interventi avranno una durata prevista di 30 giorni.

- Lavori di ripristino e miglioramento sismico dell'Ippodromo comunale di Ferrara
Sono partiti il 22 marzo 2021 i lavori di ripristino e miglioramento sismico dell'Ippodromo comunale di Ferrara. Gli interventi sono stati affidati dal Comune di Ferrara alla ditta Cooperativa Edile Artigiana (di Parma) e la durata prevista dei lavori è di 150 giorni (tutti i dettagli del progetto su CronacaComune del 26 marzo 2021).

- Lavori di riparazione e miglioramento strutturale post sisma della ex scuola di Monestirolo
Hanno preso il via il 29 marzo 2021 i lavori di riparazione e miglioramento strutturale post sisma dell'ex scuola di Monestirolo, situata all'intersezione tra via dei Prati e via per Argenta, affidati dal Comune di Ferrara alla ditta : "Emiliana Restauri Soc. Coop." (di Ozzano Emilia). Gli interventi avranno una durata prevista di 91 giorni (tutti i dettagli del progetto su CronacaComune del 26 marzo 2021).

------------

PROGETTO PARCHI SICURI

In corso gli interventi di riqualificazione e messa in sicurezza del parco dei giardini del grattacielo
Sono iniziati lo scorso 9 marzo gli interventi di riqualificazione e messa in sicurezza dell'area dei giardini del Grattacielo, a Ferrara. In programma la posa di una recinzione di sicurezza e la realizzazione di diverse aree tematiche per l'aggregazione e il tempo libero, oltre al rifacimento e ampliamento dei percorsi pedonali e ciclabili e la riqualificazione del verde.
L'intervento rientra nel progetto comunale "Parchi sicuri': realizzazione di opere di sicurezza nel territorio comunale ed eliminazione situazioni di degrado". (Per tutti i dettagli e le planimetrie del progetto v. CronacaComune del 10 marzo 2021)
AGGIORNAMENTO del 14 maggio 2021: Prosegue la realizzazione della recinzione perimetrale: sono stati ultimati gli scavi per la realizzazione del basamento ed è stato realizzato in cemento armato gettato in opera il primo tratto del basamento della recinzione parallelo a viale della Costituzione; sono in corso le opere di casseratura per il getto del secondo tratto e di preparazione delle armature per i tratti successivi.
E' stata scavata e riempita con sottofondo in misto stabilizzato la maggior parte dei percorsi ciclopedonali e sono in corso gli scavi del ramo ciclopedonale che sarà esterno alla recinzione. Sono state ultimate le opere edili a servizio degli impianti.

------------

ILLUMINAZIONE PUBBLICA

- In corso l'ammodernamento dell'intera rete comunale di illuminazione pubblica - AGGIORNAMENTO del 14 maggio 2021
Proseguono i lavori relativi agli interventi iniziali di riqualificazione energetica e impiantistica degli impianti di pubblica illuminazione, previsti nel "servizio di rendimento energetico degli impianti di pubblica illuminazione e semaforici del Comune di Ferrara", affidato ad Hera Luce S.r.l.
Dall'inizio dei lavori ad oggi sono stati sostituiti circa 5.212 apparecchi illuminanti e 902 sostegni.
La prossima settimana i lavori proseguiranno nelle seguenti aree:
1) Via Rampari di San Rocco (tratto compreso tra via Mortara e piazzale Medaglie d'Oro), con opere di sostituzione ed efficientamento energetico degli apparecchi illuminanti esistenti;
2) Via Vicenza, Via Braghini, Via Verona e Via Liboni - Loc. Pontelagoscuro, con la realizzazione delle opere elettriche (pali, linee, apparecchi illuminanti, ecc...) necessarie al rifacimento complessivo del vecchio impianto
3) Via Montefiorino, Via Savonuzzi e Via della Pace - Loc. Pontelagoscuro, con le opere civili (cavidotti, plinti, pozzetti, ecc.) necessarie alla posa dei componenti, per la realizzazione dei nuovi impianti;
4) Via Carlo Porta e Via Mambro, con le opere civili (cavidotti, plinti, pozzetti, ecc.) necessarie alla posa dei componenti, per la realizzazione dei nuovi impianti;
5) Via Verga, Via Fardella e Via G. Kramer, con la realizzazione delle opere elettriche (pali, linee, apparecchi illuminanti, ecc...) necessarie al rifacimento complessivo del vecchio impianto
Le opere non dovrebbero comportare rallentamenti alla viabilità ordinaria.
Dettagli sul piano di ammodernamento della rete di pubblica illuminazione su CronacaComune del 6 agosto 2020

- Partito anche l'ammodernamento degli impianti semaforici
Sono iniziati i lavori di ammodernamento degli impianti semaforici presenti sul territorio comunale, facenti capo a n.50 intersezioni semaforizzate, affidati sempre a Hera Luce S.r.l.
Gli interventi consisteranno nella posa di nuovi regolatori elettronici per la gestione del traffico, installazione di lanterne semaforiche, posa di sonde per il monitoraggio traffico di ultima generazione tipo "Trafficam" e "Thermicam", pulsanti pedonali, avvisatori ottico acustici e cavi elettrici di collegamento.
Dove necessario sono previste opere edili di rifacimento cavidotti e pozzetti per il contenimento delle nuove linee elettriche di alimentazione e segnale. Al termine dei lavori, gli impianti potranno essere monitorati e gestiti in maniera centralizzata da remoto, tramite piattaforma informatizzata che permetterà la visualizzazione in tempo reale dello stato di tutti gli elementi attraverso mappe grafiche interattive.
Le opere comporteranno lo spegnimento temporaneo dell'impianto interessato dall'intervento per circa 3/4 ore, durante l'attività di sostituzione del regolatore elettronico, per il restante lasso di tempo l'impianto funzionerà in maniera ordinaria.
Durante lo spegnimento verranno adottate tutte le misure previste dal Codice della Strada per dette situazioni, oltre ad eventuale ausilio della Polizia Municipale ove ritenuto necessario.
La prossima settimana gli impianti interessati dagli interventi saranno i seguenti:
1) Impianto intersezione Via Porta San Pietro - Via Carlo Mayr;
2) Impianto intersezione Via Alfonso d'Este - Via Carlo Mayr;
3) Impianto intersezione Viale IV Novembre - C.so Piave.

------------

RIQUALIFICAZIONE AREA EX MOF - DARSENA

- In corso i lavori per la nuova 'darsena cittadina'
Una nuova 'darsena cittadina' pensata come spazio verde per le attività del tempo libero, fra il centro storico e il fiume. E' quella che il Comune di Ferrara intende realizzare con l'intervento di riqualificazione in corso nell'area verde compresa tra via Darsena e il fiume Volano, da corso Isonzo fino alla nuova sede del Cus.
L'opera è inserita nell'ampio progetto dell'Amministrazione comunale per la rigenerazione urbana della zona ex Mof - Darsena, finanziato con fondi statali del 'Bando Periferie'. I lavori, consegnati ufficialmente il 30 novembre 2020 alla ditta Tazzioli e Magnani srl (di Castelnuovo ne' Monti - RE) e alla ditta Termoidraulica Bolognesi snc (per le opere impiantistiche), avranno un costo complessivo di 1.350.000 euro, per una durata prevista di 180 giorni.
AGGIORNAMENTO del 14 maggio 2021:  nel cantiere Parco Darsena sono terminate lo opere di disboscamento e pulizia del verde, restano da eseguire le nuove piantumazioni. Risultano  completate la realizzazione delle sedute in cemento e le modifiche alla piazza semicircolare per l'inserimento della nuova passerella metallica di collegamento tra la sponda e la via Darsena. E' in corso la realizzazione dell'impianto di illuminazione e della nuova piazza di fronte al prolungamento di via della Grotta. (v. dettagli e planimetria del progetto su CronacaComune del 4 dicembre 2020)
Continuano inoltre i lavori per la realizzazione del nuovo parcheggio a servizio del CUS canottaggio di fronte alla nave Sebastian Pub, dove saranno ricavati 23 posti auto + 2 per disabili. Nella prima stagione utile dopo la fine del cantiere, saranno piantati 40 nuovi alberi in filare, di tipologie autoctone e di facile adattamento al suolo e al clima del nostro territorio.

- In via di ultimazione la realizzazione del nuovo parco nell'area ex Camilli
Sono in via di ultimazione (restano da eseguire solo alcune opere di finitura) i lavori per la riqualificazione dell'area verde 'ex Camilli' di via Darsena a Ferrara.
L'opera, iniziata nell'ottobre 2020, prevede la realizzazione di un nuovo parco cittadino ed è inserita nell'ampio progetto del Comune di Ferrara per la rigenerazione urbana della zona ex Mof - Darsena, finanziato con fondi statali del 'Bando Periferie'. Obiettivo dell'intervento è quello di trasformare l'area di oltre 8mila metri quadri dell'ex Camilli, sede nel secolo scorso di un punto di stoccaggio e vendita di prodotti petroliferi, in un ampio corridoio verde di connessione tra la città e il fiume, con un percorso ciclabile e un camminamento pedonale, oltre a numerose specie di alberi, cespugli e altre piante. 
I lavori, del costo complessivo di 273mila euro, sono affidati all'impresa Di Murro Francesco srl. (Tutti i dettagli del progetto su CronacaComune del 15 ottobre 2020)

------------

INTERVENTI DI SCAVO A CURA DI HERA E INRETE - Aggiornamento del 14 maggio 2021

Questo l'elenco dei lavori in corso a cura di Hera spa e Inrete spa (eseguiti in accordo con l'Ufficio Scavi del Comune di Ferrara), per la posa di nuove condotte in diverse zone del territorio comunale:
- via A. Tassoni, via F. Gandini e via A. Franchi Bononi: posa di condotte del teleriscaldamento.

- lavori di scavo per la posa di condotte del teleriscaldamento in via Bologna, nel tratto da via Ippodromo a via Canani (v. sopra modifiche alla viabilità). e in via Canani, da via Bologna al numero civico 9.

- lavori per la posa di condotte del teleriscaldamento anche nel tratto di via Bologna da viale Krasnodar e via Mambro (v. sopra modifiche alla viabilità).

- lavori per la posa di condotte del teleriscaldamento anche nel tratto di via Bologna  da via Aeroporto a via Passega (v. sopra modifiche alla viabilità).

- via Colombara (località Cocomaro di Cona) sostituzione tratto di condotta idrica compreso l'attraversamento ferroviario linea FER Ferrara - Codigoro.

------------

INTERVENTI DI SCAVO A CURA DI TIM - Aggiornamento del 14 maggio 2021

Sono in corso interventi, a cura della Società TIM - Telecom Italia Spa, per la posa di nuovi impianti teefonici in diverse vie del territorio comunale di Ferrara. I lavori prevedono scavi con tecniche innovative (minitrincea e sonde che eseguono la trivellazione orizzontale sotterranea teleguidata) e brevi tratti di scavo tradizionale, in modo tale da arrecare il minor disagio possibile ai residenti e alla viabilità. Gli interventi sono programmati e condotti da Tim, in accordo e con la sorveglianza dell'Ufficio Scavi del Comune di Ferrara. Al momento gli interventi sono in corso o in programma in: P.le San Giovanni, Via Zanardi,Via Corta,Via Frutteti, Via Veneziani, Via Leoncavallo, Via Cilea, Via Zandonai, Via Respighi, Via della Fornace, Via Portogallo, Via Pacinotti, Via Messico, Via Algeria, Piazza Europa, Via Chendi, Via Pomposa, Via Jugoslavia, Via Trenti, via Arginone, Via Rambaldi, Via Bianchi, Via Scutellari, Via Porta Catena, Via Agni. 

------------

FIBRA OTTICA

Al via la posa di cavi in fibra ottica per il collegamento delle scuole primarie di Francolino e Malborghetto e dell'istituto Navarra
Hanno preso il via il 29 marzo scorso gli interventi a cura di Lepida spa, in accordo con il Comune di Ferrara, per la posa di cavi in fibra ottica mirati alla realizzazione del collegamento delle scuole primarie di Francolino (via Calzolai 326) e Malborghetto (via Calzolai 126)  e dell'istituto di istruzione superiore Fratelli Navarra (via Conca 83). I lavori di posa degli impianti interesseranno in particolare: via Liuzzo, la ciclabile Alfredo Binda, via Gramicia, via Calzolai, via Conca e piazzale Chiappini.
Non sono previste interruzioni del transito
nelle strade interessate, ma saranno possibili restringimenti della carreggiata.

------------

VERDE PUBBLICO

Prosegue il programma di interventi di manutenzione del verde nel territorio comunale a cura di Ferrara Tua, in accordo con l'Amministrazione comunale.

- Sfalci dell'erba
Proseguono gli interventi di sfalcio dell'erba nelle aree verdi, parchi, banchine e bauletti stradali, cortili scolastici e cimiteri del territorio comunale. Gli interventi di sfalcio delle banchine stradali sono eseguiti dagli agricoltori del territorio, sulla base di uno specifico Protocollo di intesa sottoscritto da Comune di Ferrara, Ferrara Tua, C.I.A, Confagricoltura, Coldiretti e Copagri.

- Progetto forestazione urbana
Proseguono anche gli interventi del progetto di forestazione che popoleranno tre zone cittadine con un totale di circa 1.070 piante tra alberi e arbusti. Tra questi, circa 80 aceri sono già stati messi a dimora in via Caretti, per formare un filare alberato nel bauletto erboso tra la strada e la pista ciclabile che collega via Pontegradella a via Copparo. Altre 240 piante circa (130 alberi e 110 arbusti) hanno trovato posto, invece, nell'area verde di via Prisciani che costeggia la linea ferroviaria, per creare un barriera verde tra le abitazioni e i binari. Mentre un terzo consistente intervento di forestazione, attualmente in corso, porterà altre 750 nuove piante circa (330 alberi e 420 arbusti) in via Ferraresi, ad arricchimento della vegetazione nelle aree verdi adiacenti il cavalcavia della nuova tangenziale (v. CronacaComune del 3 marzo 2021).

 

Immagini scaricabili:

1- via Ricciarelli
2- Via del Parco
3- via Colombara estensione
4 - via Casalta
5 - 6 - via Copparo ciclabile
7 - via Bologna ciclabile tratto Autolavaggio - Dinamica
8 - via del Turco - ritrovamento archeologico

Immagini scaricabili:

Via Ricciarelli.jpg ViaDelParco_mag2021.jpg via colombara_estensione.jpg viaCasalta_14mag2021.jpg via Copparo_14mag2021_1.jpg via Copparo_14mag2021_2.jpg Via Bo cicl tratto Autolavaggio_dinamica_mag2021.jpg Via Turco_Ritr Archeol.jpg Via Piangipane_mag2021.jpg lavori-in-corso-segnale.jpg